Altra botta pesantissima per Berrettini, i tifosi incrociano le dita

I guai che riguardano Matteo Berrettini non finiscono affatto qui: gli ultimi aggiornamenti a riguardo

Un 2023 assolutamente da dimenticare quello del tennista romano Matteo Berrettini, che ha dichiarato, in più di una occasione, di mettersi alle spalle un anno di certo negativo. Allo stesso tempo è pronto a guardare, anche con un certo ottimismo, a questo 2024 pronto a regalare degli importanti colpi di scena per quanto riguarda il mondo del tennis.

Problemi fisici e possibile wild-card
Nuovi problemi per il tennista Matteo Berrettini – Sportitalia.it (Foto LaPresse)

Allo stesso modo, però, per il compagno di Melissa Satta arrivano altri problemi assolutamente da non sottovalutare. Il guaio fisico al piede non gli sta lasciando tregua. Lo stesso che gli ha impedito di partecipare al torneo ATP 250 di Brisbane. Nel frattempo, però, ci sono altre gatte da pelare per lui.

Berrettini, i guai non finiscono qui: le ultime

Il suo ultimo impegno sportivo ufficiale riguarda gli US Open. In quella occasione dovette ritirarsi al secondo turno per quel maledetto infortunio che lo continua a tormentare. Negli ultimi due anni è stato alle prese con problemi fisici non indifferenti. In attesa degli Australian Open (in programma il 14 gennaio), il tennista è attualmente iscritto al torneo ATP 250 di Auckland. Lo stesso che inizierà tra pochissimi giorni (precisamente l’8 gennaio).

Problemi fisici e possibile wild-card
Nuovi problemi per il tennista Matteo Berrettini – Sportitalia.it (Foto LaPresse)

Finita qui? Neanche per sogno visto che Berrettini, attualmente, risulta iscritto solamente al tabellone principale e non alle qualificazione. Anche perché non ha la classifica necessaria per prendere parte all’evento. Per poter partecipare alla competizione avrebbe bisogno di una wild-card. In questo momento gli organizzatori ne hanno a disposizione tre. La prima è destinata al giocatore che disputerà il torneo di casa e vincitore dei play-off, mentre un’altra è destinata a Gael Monfils ed un’altra ancora a Richard Gasquet (visto che stiamo parlando del campione in carica in questione).

Nel caso in cui non dovessero essere utilizzati gli special exempt, allora in questo caso di verificherebbe un nuovo ed importante colpo di scena. Ovvero? Sarebbero pronti ad entrare, direttamente nel tabellone, Emil Ruusuvuori e Borna Gojo, in questo caso Gael Monfils sarebbe fuori solo di due posti. In conclusione, nel caso di possibili due rinunce, si libererebbe una wild-card.

Non per il giornale neozelandese ‘Stuff’: secondo quanto riportato da quest’ultimo pare che il destinatario dovrebbe essere il canadese Denis Shapovalov. In merito a questa situazione sono arrivate anche le parole da parte di Nicolas Lamperin, direttore del torneo: “Su Berrettini non ci sono novità. Mi hanno detto che è assente per infortunio nella prima settimana della stagione, non so se scenderà in campo nella seconda“.