Caos su Nadal: l’annuncio gela tutti

La splendida e per certi versi sorprendente vittoria in due set contro l’austriaco Thiem può essere stata un nuovo grande inizio per Rafa Nadal 

Si è sentito meglio di quanto potesse immaginare, Rafa Nadal. Il fuoriclasse di Manacor, tornato in campo nel torneo di Brisbane a un anno di distanza dal grave infortunio accusato durante gli Australian Open, ha liquidato in due set l’austriaco Dominic Thiem nel match valido per il primo turno del torneo Atp. Un rientro coi fiocchi per l’ex numero uno al mondo, che nella conferenza stampa post partita ha confermato le ottime sensazioni avute durante l’incontro. “Non credevo di sentirmi così bene – l’annuncio di un sorridente Nadal nel dopo partita -. Ora vediamo come andranno i prossimi incontri ma le sensazioni sono positive“.

Esplode il caos intorno a Nadal
Rafa Nadal in azione e Brisbane (LaPresse) – Sportitalia.it

Tutta la prudenza e lo scetticismo che hanno accompagnato Nadal durante il lungo ed estenuante percorso di riabilitazione sembrano aver lasciato il posto a un moderato ma solido ottimismo. Il fuoriclasse maiorchino è ora atteso dai prossimi impegni, in particolare la nuova edizione degli Australian Open in programma a Melbourne a partire dalla metà di gennaio. Nessuno considerava Rafa Nadal tra i possibili protagonisti del torneo, ma con uno come lui le sorprese sono sempre dietro l’angolo.

Rafa Nadal, scoppia il caos: l’annuncio di un ex campione spiazza i tifosi

Non tutti però sono rimasti impressionati dalla vittoria di Nadal contro Thiem, a cui ha poi fatto seguito quella su Kubler. C’è anzi chi sostiene che prima di rivedere lo spagnolo a buoni livelli di rendimento servirà attendere e pazientare ancora molto. Uno dei più scettici, se non addirittura pessimisti, è il nostro ex campione Paolo Bertolucci. Il compagno di doppio di Adriano Panatta, vincitore della Coppa Davis nel 1976, non è convinto del ritorno super del maiorchino.

Bertolucci su Nadal
Bertolucci è scettico sul ritorno di Nadal (ANSA) – Sportitalia.it

Intervenuto in diretta nel corso del programma radiofonico “Tutti convocati“, l’ex giocatore toscano ha espresso tutto il suo scetticismo in merito: “Sarebbe ridicolo da parte di Nadal pensare di tornare al livello di prima, ma lui non è tipo da passerella. Proverà la prima parte a lui non favorevole sul duro, è la preparazione per la terra: se qui va benino, lì si capirà il suo reale valore attuale“.

Non è dunque il caso di farsi troppe illusioni: per rivedere un Nadal competitivo e in grado di vincere un torneo di primo piano non può bastare un successo a Brisbane. I milioni di tifosi del vincitore di ventidue tornei del Grande Slam dovranno pazientare ancora un po’.