Lutto nel mondo dello sport: addio al grande campione

Un grave lutto ha colpito il mondo dello sport, addio al grande campione che ha scritto pagine importantissime: i suoi fan sono sotto shock 

La Rally Dakar è iniziata. La stagione 2024 ha preso il via, anche se il clima è tutt’altro che di festa. Purtroppo l’edizione di quest’anno è iniziata con un gravissimo lutto. Nei giorni scorsi è scomparso uno dei grandi protagonisti che ha scritto pagine importantissime di questo sport. All’età di 82 anni si è spento René Metge.

Addio a René Metge
Un grave lutto colpisce il mondo del rally – Sportitalia.it (Ansa Foto)

Stimato pilota francese è diventato famoso per via delle sue tre vittorie conquistate nella categoria auto a partire dagli anni ’80. Senza dimenticare la sua partecipazione a sei edizioni della 24 Ore di Le Mans. In molti lo ricordano per via del suo soprannome: “Cowboy di Malakoff“. Una grave perdita per il Campionato Francese di Turismo.

Rally, addio al grande René Metge: il ‘Cowboy’ francese

In molti lo ricordano anche per quel suo simpatico cappello da cowboy che indossava ad ogni corsa. Senza dimenticare anche la proprietà di una concessionaria del Gruppo Leyland che aveva sede a Malakoff. Proprio con una Range Rover riuscì a conquistare la vittoria nel Rally Dakar agli inizi degli anni ’80 (precisamente nel 1981). Il tutto dopo le prime esperienze in quel di Le Mans a fine anni ’70.

Addio a René Metge
Addio a René Metge. Lutto per il mondo della Dakar (Ansa) – Sportitalia.it

Una volta terminata la sua esperienza al comanda della Range Rover, Metge proseguì la sua carriera con quella della Porsche. In quella occasione ottenne due importanti vittorie con la scuderia di Stoccarda. Il primo arrivò nel 1984 con la 911, due anni più tardi riuscì a conquistare un altro successo con la 959. Oltre ad aver preso parte a due edizioni con i camion nel 1980 e nel 1994, Metge continuò in questo mondo anche nel ruolo di navigatore per alcuni piloti connazionali. In molti ricordano anche l’ex pilota della Ferrari, Patrick Tambay.

Nel 2007, infine, decise definitivamente di farsi da parte e di lasciare spazio ai giovani. In molti, però, non si ricordano della sua straordinaria carriera come pilota. Dopo la morte, avvenuta nel 1986, da parte di Thierry Sabine, per il successivo anno il padre di quest’ultimo convocò proprio Metge come organizzatore delle edizioni 1987 e ’88. Nel primo anno gli venne affidato anche il ruolo di Direttore.

Grazie alla sua collaborazione riuscì ad organizzare anche gli altri eventi successivi. Viene ricordato anche per aver organizzato altri raid come quello della Parigi-Pechino e l’Africa Eco Race con lo straordinario aiuto di Jean-Louis Schlesser e Hubert Auriol.