Juventus, vicino l’accordo con Djalò. L’Inter non è più la priorità

La Juventus si avvicina al suo primo (e forse unico) colpo del calciomercato invernale che risponde al nome di Tiago Djalò. Il portoghese, classe 2000, del Lille sarebbe ormai pronto a vestirsi di bianconero già a partire da gennaio. Tiago Djalò era in scadenza con il club di appartenenza a giugno 2024, ma la Juve voleva il difensore già adesso per inserirlo immediatamente in rosa. A differenza, invece, della concorrenza che esiste sul calciatore, ovvero quella dell’Inter che avrebbe ingaggiato Djalò solamente a giugno a parametro zero.

Juventus, Tiago Djalò presto potrebbe dire sì

L’Inter da tempo aveva un accordo per l’ingaggio a parametro zero del difensore ex giovanili del Milan. Tiago Djalò aveva già dato il suo ok all’approdo all’Inter. Un accordo verbale, in attesa di formalizzazione. Una firma da formalizzare che i nerazzurri non avrebbero potuto formalizzare prima del prossimo 1° febbraio. Così la Juventus e i suoi dirigenti, egualmente interessati al difensore centrale lusitano, hanno lavorato per battere la concorrenza dell’Inter e assicurarsi immediatamente il difensore.

I bianconeri hanno trovato terreno fertile nei dirigenti del Lille, decisi a non perdere il difensore a parametro zero. Giuntoli e Manna hanno offerto 3 milioni più qualche bonus, convincendo ovviamente il Lille ad accettare l’offerta. La Juventus, dunque, in queste ore sta lavorando con l’entourage del giocatore per definire un accordo e rompere definitivamente la promessa fatta all’Inter. Una vicenda che per certi versi ricorda quanto accaduto nell’estate 2022 con Bremer.

Perché la Juve ha scelto Tiago Djalò?

La Juventus ha individuato un’occasione e ha deciso di puntarci fortemente. Quell’occasione risponde al nome di Tiago Djalò. I bianconeri hanno voluto offrire oltre 3 milioni di euro per il difensore lusitano in gennaio, nonostante il suo contratto scadesse a giugno, per anticipare l’Inter e concedere all’ex Milan almeno 6 mesi di ambientamento. D’altronde, il difensore centrale si sta riprendendo da una lesione al legamento anteriore del ginocchio destro e, pur essendo vicino al rientro, dovrà rientrare gradualmente.

Ci sono poi le questioni tecniche. Tiago Djalò andrà a in rosa almeno numericamente l’addio di Huijsen e, con una maggiore esperienza e un buon recupero, potrebbe pure recuperare posizioni nelle gerarchie della difesa bianconera. Tiago Djalò, pur essendo un difensore di piede destro, è abituato soprattutto nel caso di utilizzo di trio difensivo a giocare sul centrosinistra. Abile tecnicamente e dotato di una buona pulizia nel gioco palla al piede, Djalò pare piaccia molto ad Allegri. Si tratta del perfetto pezzo mancante del reparto di centrale a disposizione di Max Allegri.