Matteo Berrettini annichilito, la sentenza sull’azzurro è netta

A pochi giorni dall’inizio degli Australian Open, arriva la sentenza su Matteo Berrettini. uno dei protagonisti del torneo

Ormai ci siamo, il conto alla rovescia sta per giungere al termine. La stagione tennistica è pronta a ripartire con il primo slam, l’Australian Open. Il torneo inizierà domenica quattordici gennaio con la finale in programma il ventotto dello stesso mese. Due settimane intense, ricche di colpi di scena e con diversi protagonisti.

Australian Open, arriva la sentenza su Berrettini
Matteo Berrettini (LaPresse) – sportitalia.it

 

Inutile negare come il giocatore più atteso sia Novak Djokovic: il tennista serbo si è imposto, nel corso della sua carriera, per ben dieci volte a Melbourne e ha tutta l’intenzione di continuare il suo dominio australiano. Il numero uno al mondo si troverà nuovamente di fronte ad avversari della cosiddetta nuova generazione.

Alcaraz ma soprattutto Sinner, capace di imporsi su Djokovic per due volte di fila nella Coppa Davis, cercheranno di spodestare il tennista serbo dal trono australiano. Chi, invece, non sarà tra i protagonisti è Nadal: lo spagnolo, tornato a Brisbane dopo un lungo infortunio, ha dovuto dare forfait per una micro lesione ad un muscolo che ha messo in apprensione uno dei migliori tennisti degli ultimi anni. Rimandato dunque il ritorno di Nadal in un torneo del grande slam. Simile, ma non del tutto, la situazione di Matteo Berrettini.

Berrettini-Australian Open: “Errore tattico giocare senza partite ufficiali”

il tennista italiano ha grandi potenzialità ma, negli ultimi tempi, sta faticando ad imporre il proprio gioco con continuità e questo a causa di una serie di infortuni che ne stanno limitando il rendimento. Sul discorso Berrettini ha voluto dire la sua, nel corso dell’ultima puntata di Sport&Go2U, Dario Puppo. Queste le sue parole:

“A mio parere è un errore tattico disputare gli Australian Open senza partite ufficiali. I dubbi lui li ha, non appena sente qualcosa fisicamente si ferma. Io spero che non avverta più nessun dolore. Spero chiaramente di sbagliarmi, ma ha una situazione di classifica complicata. Per me è un ragazzo fantastico, ma la sua programmazione dovrà essere focalizzata su Wimbledon e non ci si potrà permettere di non giocare quel torneo. Visto che non è andato subito in Australia, io avrei pensato a un inizio in Europa a livello indoor, ma questo è un parere da esterno. Lui non sta pensando al fatto di essere in grado di giocare al meglio i match tre su cinque, ma vuole giocare non sentendo male. Però in Australia puoi avere più problemi, alla fine è un bivio”.

Preoccupano le condizioni fisiche di Matteo Berrettini per l'Australian Open
Matteo Berrettini (Ansafoto) – sportitalia.it

Dichiarazioni importanti e che mettono tanta curiosità su Berrettini: il tennista italiano potrebbe giocare il torneo con ambizioni di vittoria ma le sue condizioni fisiche non lasciano tranquilli.