Formula 1, trattativa chiusa e annuncio: fino al 2030

Formula 1, chiuso l’accordo che li vedrà insieme almeno fino al 2030. Attraverseranno anche il cambio di regolamento del 2026

La Formula 1 è uno sport talvolta spietato. Team e piloti subiscono quotidianamente una pressione enorme sia dagli sponsor che dai tifosi, che sovvenzionano il circus e, di conseguenza, si aspettano risultati sempre più alti.

Mercedes e Williams fino al 2030, ecco i motivi dell'accordo
Mercedes e Williams continuano la loro collaborazione (ansafoto.it) sportitalia.it

Proprio per questo, ci sono una serie di rivalità che, spesso, alimentano la tensione. Avere delle amicizie all’interno del paddock, degli alleati per intenderci, può fare realmente la differenza nel corso di tutta la durata di un’intera stagione. Per questo motivo i team ufficiali cercano di creare collaborazioni con i team ‘minori’, magari fornendogli componentistica, così da alimentare il rapporto di amicizia che potrebbe, in futuro, garantirgli favori o, perchè no, giovani piloti.

In questo senso è di qualche giorno fa l’accordo tra Mercedes e Williams. Il team inglese, che quest’anno ha fatto passi in avanti in termini di rendimento, utilizzerà i motori Mercedes fino al 2030. Continua, dunque, la loro collaborazione con la quale attraverseranno anche il 2026, anno in cui la Formula 1  vivrà un sostanziale cambio di regolamento.

Mercedes e Williams fino al 2030, ecco i motivi dell’accordo

“La decisione rafforza l’impegno e all’eccellenza e all’innovazione tra le parti”, si legge sul comunicato ufficiale. Una collaborazione che, in effetti, ha gode sia di motivi politici, come l’amicizia tra i due team principal Toto Wolff e James Vowles, ma anche di motivi sportivi. La Williams ha dimostrato, infatti, di aver lavorato bene negli scorsi anni. Il 13° posto di Alex Albon, e il settimo posto della classifica piloti sono un ottimo risultato per una scuderia che si trovava stabilente tra le ultimissime posizioni.

Mercedes e Williams fino al 2030, ecco i motivi dell'accordo
Alex Albon e George Russell, rivali e amici del paddock di Formula 1 (ansafoto.it) sportitalia.it

“Dal 2014 costruiamo e sviluppiamo il nostro rapporto con la Williams, non vediamo l’ora di sostenerlo con le nostre power unit mentre il team continua a lavorare per sfidare i primi della griglia” ha dichiarato Toto Wolff.

Questo accordo è un passo positivo, in linea con i nostri obiettivi per il futuro. L’esperienza, il supporto e la tecnologia che Mercedes mette a nostra disposizione sono perfettamente in linea con le nostre aspirazioni sia nel medio che nel lungo termine”, ha commentato James Vowles, team principal di Williams.

Occhio dunque a questa partnership, perché la Mercedes sfrutterà a meglio tutto ciò che avrà a disposizione per tornare in vetta alla classifica e, nel frattempo, Williams sta crescendo molto.