Serie A, bufera arbitrale: “Sentenze dure”

Serie A, una vera e propria bufera quella che si sta verificando attorno al mondo degli arbitri: arriva l’annuncio 

Il girone di andata di Serie A si è ufficialmente concluso con l’Inter che ha vinto il titolo di campione di inverno. Anche se la strada per arrivare alla doppia stella è ancora molto lunga visto che la Juventus di Massimiliano Allegri non ha alcuna intenzione di mollare un centimetro.

Dure parole da parte di Gianluca Rocchi
Una vera e propria bufera attorno al mondo degli arbitri – Sportitalia.it (Foto LaPresse)

Di conseguenza, però, si è chiuso un girone di andata anche per il mondo degli arbitri. Ed in questo caso le polemiche non si sono fatte assolutamente attendere. Tanto è vero che sono arrivate le parole da parte del designatore ufficiale dei fischietti di Serie A, Gianluca Rocchi a provare a fare chiarezza. Il toscano ha utilizzato termini molto duri.

Serie A, mondo degli arbitri nel mirino delle polemiche: le ultime

Arbitri di Serie A nel mirino dei club e, di conseguenza, dei loro tifosi. A difenderli ci ha pensato direttamente Gianluca Rocchi. Dure parole che sono arrivate nel corso della conferenza stampa in quel di Coverciano. Nel corso della stessa ha ammesso che gli errori durante gli incontri ci sono stati, ma a quanto pare tutto questo non basta. Queste sono alcune delle sue parole a riguardo: “In questo gruppo ci sono molti giovani, ci vuole tempo. Le insinuazioni sul cambio di designazione per Inter-Verona sono state girate all’ufficio legale dell’Aia perché adesso non sopportiamo più tutto“.

Dure parole da parte di Gianluca Rocchi
Il designatore Gianluca Rocchi risponde alle polemiche – Sportitalia.it (Foto LaPresse)

Sulle dichiarazioni del direttore sportivo dell’Hellas Verona, Sean Sogliano, che non aveva gradito quanto era successo nel match in trasferta perso contro la capolista Inter ha aggiunto: “Sentiamo parlare di mancanza di rispetto, ma il rigore poi non l’hanno sbagliato Nasca o Fabbri“.

Poi un appello alla giustizia sportiva: “Chiedo ai tesserati di avere un atteggiamento diverso nei confronti degli arbitri. Non possiamo essere noi i Carabinieri sul terreno di gioco. Il derby di Coppa Italia? In campo c’era uno dei migliori arbitri al mondo ed è stato insultato. Indecente. Guida è stato quasi aggredito a Salerno da un tesserato. Ora basta”.

Al netto di quanto riferito in conferenza, nei giorni scorsi lo stesso Rocchi ha anche parlato di sentenze dure, nelle parole riportate da ‘Tutti Convocati’: “Vogliamo sentenze dure da parte della giustizia sportiva, non possiamo porgere l’altra guancia sempre. Il mio sogno sono le giornate con zero espulsi dalle panchine e zero espulsi per protesta”.