Napoli, “guerra” a Zielinski promesso sposo dell’Inter

Il calciomercato di gennaio è appena finito, ma da febbraio si apre il mercato dei parametri zero. Come noto i calciatori in scadenza alla fine della stagione, negli ultimi 6 prima dell’uscita dal contratto sono liberi di trattare e firmare con altri club. È il caso di Piotr Zielinski, che in realtà la fase della trattativa l’ha già superata, e presto potrebbe firmare un accordo a partire dalla prossima stagione con l’Inter. Confermando la scaltrezza e l’ottimo tempismo nell’inserirsi in queste situazioni da parte di Beppe Marotta, che nelle scorse settimane aveva chiuso anche l’accordo per Mehdi Taremi.che nelle scorse settimane aveva chiuso anche l’accordo per Mehdi Taremi.

Zielinski rifiuta il rinnovo, il Napoli lo esclude dalla lista UEFA

L’accordo tra Zielinski e l’Inter sembra cosa fatta da settimane. Il polacco ha deciso di lasciare Napoli alla fine del contratto. Una scelta forse dettata dalla sensazione di aver chiuso un ciclo con la vittoria dello scudetto. E forse anche dettata dall’addio del DS Giuntoli, con cui Piotr aveva un rapporto speciale. Insomma, tante le motivazioni che potrebbero aver spinto l’ex Udinese a salutare Napoli.

Il rifiuto di firmare un nuovo accordo con la società di Aurelio De Laurentiis non deve essere stata accolta di buon grado in società. Un fastidio mal digerito, al punto che nella giornata di oggi alla consegna della lista UEFA per la fase ad eliminazione diretta della Champions League, Zielinski è stato escluso. Una scelta che fa dubitare anche della reale entità del problema fisico per cui Piotr salterà la gara di domenica contro il Verona.

Futuro all’Inter?

Sembra dunque sempre più certo che Piotr Zielinski a partire dal prossimo 1º luglio sarà un giocatore dell’Inter. Il polacco, classe 1994, rientra perfettamente nel profilo del calciatore ricercato generalmente dall’Inter: nel pieno della maturità calcistica, con grande esperienza soprattutto in Serie A e ingaggio sostenibile. Inoltre, in casa nerazzurra il centrocampo è un punto fondamentale, dalla forza dì quel reparto scaturisce tanto la solidità difensiva quanto la forza offensiva. E Piotr, nel ruolo di mezzala sinistra, ha dimostrato soprattutto in passato di essere un giocatore decisivo.

In casa Inter con Zielinski si comincia a pensare e programmare quello che sarà l’eventuale dopo Mkhitaryan. Nessuno infatti pretende che l’armeno mantenga il livello di continuità e performance avuto nell’ultimo anno e mezzo. Tuttavia avere già pronto un ricambio all’altezza, seppur con caratteristiche diverse, è un obbligo a cui l’Inter è i suoi dirigenti non si sottraggono.