Ritorno improvviso in Formula 1: annuncio UFFICIALE

Si sono fatte via via sempre più frequenti con il passare dei giorni le assillanti voci relative al ritorno in calendario F1 di uno dei circuiti storici della competizione

In seguito alle speculazioni riguardo al ritorno del Circuito di Sepang nella scena della Formula 1 a partire dal 2026, l’azienda energetica statale malaysiana, Petronas, è stata chiamata a rispondere nel merito di queste voci sempre più diffuse e date sempre più come accreditate e comprovate. Era necessaria chiarezza.

comunicato ufficiale sul ritorno in formula 1
I tifosi di Formula 1 attendevano da tempo questo ritorno (foto Ansa) Sportitalia.it

Petronas, nel fare luce sulla suddetta diceria, ha categoricamente smentito qualsiasi discussione in merito. Contrariamente alle voci diffuse dall’agenzia di stampa Reuters, l’azienda ha dichiarato che non sono mai stati avviati colloqui con la Formula 1 e Liberty Media relativi al rientro del circuito.

In un comunicato ufficiale, Petronas ha affermato la loro assoluta volontà di confermare che non ci sono state discussioni riguardanti il rientro del circuito in Formula 1. Questa dichiarazione mette così fine alle speranze di un ritorno imminente dell’immarcescibile Gran Premio malese nel calendario della Formula 1, che tanto sarebbe piaciuto a molteplici tifosi.

Gp Sepang, un’assenza che perdura ormai da troppo tempo

La Formula 1 non ha più fatto sosta a Sepang dall’anno 2017, quando fu disputata l’ultima delle diciannove corse automobilistiche malese in successione continua. L’epopea della Formula 1 nella terra malese ebbe inizio nel 1999 con una doppia vittoria della scuderia Ferrari: Michael Schumacher, con nobile gesto, favorì Eddie Irvine nella sua lotta al titolo contro la vettura McLaren di Mika Hakkinen.

Ufficialità arrivata dai diretti interessati sul ritorno
Si dovrà ancora attendere per il ritorno di Sepang (foto Ansa) Sportitalia.it

Il rinomato tracciato di Sepang, con il suo fascino esotico, si distingue come il preminente ‘tilkodromo’, una pista abilmente plasmata dal rinomato architetto Hermann Tilke, noto per la sua maestria nel creare percorsi spaziosi. Questa creazione, pur elogiata nel passato, non è sfuggita alle critiche per la sua mancanza di sfide impegnative concepite appositamente per i coraggiosi piloti. Nonostante ciò, il circuito malese si è rivelato uno dei successi più enigmatici dell’abile Tilke.

Il percorso si dipana come un intricato tessuto di curve tecniche, rettilinei e tortuosi tornanti, mettendo a dura prova le abilità tecniche dei piloti come un enigma oscuro da risolvere. Tuttavia, nonostante il suo passato glorioso, sembra che il ritorno di Sepang nella Formula 1 sia destinato a sprofondare in un periodo di inattesa oscura e inesorabile.

La magnifica storia del circuito, che ha ospitato Gran Premi memorabili nel corso degli anni, si trova ora ad affrontare incertezze sul suo futuro nel prestigioso mondo della Formula 1. Mentre gli appassionati si aggrappano alle glorie passate, il destino di Sepang sembra essere avvolto da un’ombra imprevista di attesa, lasciando intravedere un possibile epilogo inedito per questa iconica pista automobilistica.