Non piaceva ai compagni di squadra, che rivelazione su Schumacher

Clamorosa rivelazione su Schumacher, che non aveva un buon rapporto con nessuno dei suoi compagni. Tutti tranne uno

Il mondo della Formula 1 è un mondo in cui si compete per un millesimo di secondo. Tutto è una gara, letteralmente. Per questo il concetto di compagno è molto relativo. Ogni scuderia ha sì due piloti, ma poi ognuno corre principalmente per se stesso. Ci sono gli ordini di scuderia, che spesso tra l’altro non sono neanche ben accetti.

Schumacher non andava d'accordo con nessun compagno
Schumacher svela di non essere mai andato d’accordo con compagni (Lapresse) – sportitalia.it

Un ex pilota che raramente è andato d’accordo con i compagni è stato Ralf Schumacher, fratello del grande Michael, che durante gli undici anni trascorsi nella Formula 1, ha condiviso il box di diverse scuderie. Tra i piloti che hanno corso nella sua stessa squadra ci sono anche italiani, come Giancarlo Fisichella, Alessandro Zanardi e Jarno Trulli. Tuttavia, con nessuno di loro ha avuto un buon rapporto, come ha rivelato lui stesso durante una recente intervista nel podcast ‘Formula For Success’.

Schumacher ha svelato di avere avuto difficoltà nel stabilire buoni rapporti con i compagni di squadra. Il tedesco si concentrava sulla messa a punto della propria vettura con gli ingegneri e non voleva distrazioni. Addirittura, secondo lui, il compagno di squadra era sempre il primo avversario da battere. Un approccio supportato anche dai team principal Eddie Jordan e Frank Williams, che chiedevano sempre il massimo impegno ai piloti e promuovevano una sana competizione tra compagni di scuderia.

Schumacher, cattivi rapporti coi compagni. Tranne uno…

C’è stata però un’eccezione a questa regola: Jenson Button. Il fratello del sette volte campione del mondo ha ammesso di aver avuto un buon rapporto sono con lui, mentre erano in Williams. Button, campione del mondo nel 2009, ha debuttato in F1 nel 2000 proprio accanto a Schumacher. Quell’anno concluse in ottava posizione, subito dietro al pilota tedesco.

Button, l'unico compagno con cui Schumacher ha avuto un buon rapporto
Jenson Button, compagno di Schumacher in Williams – (Foto LaPresse) – sportitalia.it

Tra tutti i piloti che ha avuto al proprio fianco e che lo hanno accompagnato in risultati comunque soddisfacenti, Ralf ne avrebbe voluto però uno in particolare e non essere riuscito a condividere la scuderia con lui è ancora oggi un rimpianto: suo fratello Michael. È convinto che sarebbe stato fantastico competere insieme a lui in una stagione e ovviamente con lui non ci sarebbero stati problemi di rapporto. Questa opportunità, però, non si è mai presentata. Sarebbe stata una sfida unica e molto mediatica.

Ecco le sue dichiarazioni a riguardo: “Non mi piacevano i miei compagni di squadra, devo dire, tranne Jenson Button. Sarebbe stato fantastico avere Michael come compagno, ma non c’è mai stata l’opportunità. Uno di noi due avrebbe sempre perso. Non so se sarebbe stato un bene dal punto di vista del marketing o del rapporto tra fratelli. Sarebbe stato fantastico fare una stagione insieme”.