Juventus-Udinese 0-1: Giannetti sbanca lo Stadium e certifica la crisi juventina

Terza sconfitta stagionale, la prima in casa, per la Juventus di Massimiliano Allegri contro l’Udinese di Gabriele Cioffi che ritrova un successo che mancava dall’ultima gara del 2023, contro il Bologna. La squadra di Allegri dimostra di aver subito il contraccolpo delle gare contro Empoli ed Inter. Dall’altra l’Udinese si regala tre punti d’oro nella corsa alla salvezza.

Le scelte di Allegri e Cioffi

Allegri opta per un mini turnover, dovuto anche a qualche cambio obbligato. In porta c’è Szczesny. Difesa a tre con Gatti, Bremer e Alex Sandro al posto dello squalificato Danilo. Sulle fasce, novità: fuori Kostic, Cambiaso torna dopo tante partite a sinistra, mentre a destra c’è Weah. A centrocampo trio confermato con McKennie, Locatelli e Rabiot. Davanti coppia inedita: Milik-Chiesa.

Due cambi nell’Udinese di Cioffi per questa sfida alla Juventus. Okoye confermato tra i pali. Difesa a tre con Perez, il confermato Giannetti al centro e Kristensen. Sulle fasce, non c’è Pereyra sostituito da Ehizibue a destra, confermato Zemura a sinistra. A centrocampo Payero lascia il posto a Samardzic con Lovric e Walace. In avanti coppia confermata: Thauvin e Lucca.

La Juventus va sotto, l’Udinese contiene

La Juventus parte forte e attaccando l’Udinese sul fronte sinistro con Cambiaso e Chiesa cerca di fare male ai friulani. Tuttavia, l’unica mezza occasione prodotta in avvio è l’inserimento di Cambiaso anticipato da Okoye.

I minuti passano, ma la Juve non sfonda il muro eretto dai ragazzi di Cioffi. Al minuto 25 passa proprio l’Udinese, su una punizione dal trequarti, la palla viene sfiorata in area, Alex Sandro prova a rinviare ma lascia la palla a disposizione di Giannetti che con Szczesny a terra è libero di insaccare dal limite dell’area piccola. 0-1 Udinese sulla Juventus. Di fronte allo svantaggio i bianconeri reagiscono di rabbia, ma con tanta confusione, Milik è l’uomo più pericoloso, ma non sfrutta due buone occasioni. Prima non arriva su un cross basso e forte di Cambiaso, poi colpisce di testa nel finale di primo tempo centrando il portiere dell’Udinese.

Trionfo Udinese, Juventus inconcludente

Nella ripresa ci si aspetta la rimonta della Juventus e invece l’Udinese regge. Di fatto non succede granché. La Juve attacca senza costrutto e senza idee. Allegri mischia le carte giocandosi gli ingressi di Yildiz, Iling jr, il NextGen Cerri e Nicolussi Caviglia. Di fatto però la Juventus non va mai vicina al gol, che segna solo dopo un calcio d’angolo di Chiesa, che però sulla traiettoria finisce fuori dalla linea di fondo.

Sconfitta dolorosissima per la Juventus che contro l’Udinese dice definitivamente addio al sogno scudetto e vede il Milan avvicinarsi a -1.