Inter, continua la maratona solitaria. L’Atalanta per il secondo jolly

Questa sera l’Inter ospiterà l’Atalanta nel recupero della 21esima giornata di campionato. Una sfida che verrà giocata con stati d’animo diversi dalle due squadre. I nerazzurri di Simone Inzaghi sono ormai una corazzata impressionante, e con una vittoria allungherebbero ulteriormente sulla Juventus avvicinandosi sempre di più alla seconda stella, anche se ormai nulla sembra essere più in discussione. I nerazzurri di Gian Piero Gasperini, invece, dopo il pareggio contro il Milan hanno un’altra occasione per tornare di nuovo avanti al Bologna, al quarto posto in classifica in uno stadio che però resta la bestia nera del club orobico.

I temi

La formazione di Inzaghi arriva alla sfida di stasera nel migliore dei modi, e dopo la vittoria travolgente di Lecce vuole aggiungere un altro tassello alla sua splendida stagione. In attesa del ritorno di Champions contro l’Atletico, l’obiettivo primario deve essere quello di allungare sulla Juventus, anche se ormai nulla è più in discussione, nonostante la palla sia rotonda e il calcio sia imprevedibile. Ma questa Inter ha dimostrato troppo rispetto alle concorrenti, se così si possono chiamare. Gian Piero Gasperini ha invece a disposizione il secondo jolly per il controsorpasso al Bologna, in uno scontro per il quarto posto che sarà infuocato fino alla fine, nonostante anche la quinta posizione potrebbe essere utile per la qualificazione alla prossima Champions.

L'Atalanta riabbraccia Palomino
Gian Piero Gasperini riabbraccia Palomino (sportitalia.it – Ansa foto)

Le probabili scelte di Inzaghi

Uno dei punti di forza di questa Inter è sicuramente la coperta lunga che permette a Inzaghi, in ogni occasione, di avere ampi margini di scelta. Anche stasera le assenze saranno diverse: in porta dovrebbe tornare Yann Sommer che si è allenato in gruppo dopo aver saltato la trasferta di Lecce. In difesa dovrebbero esserci Pavard, De Vrij e Bastoni; a centrocampo sarà out Calhanoglu, toccherà ad Asllani insieme a Barella e a uno tra Mkhitaryan e Frattesi, con quest’ultimo in vantaggio. In attacco dovrebbe esserci ancora Lautato Martinez, al suo fianco Arnautovic è in vantaggio per una maglia da titolare.

I dubbi di Gasperini

Alcune indicazioni da Gasperini sono arrivate direttamente dalla conferenza stampa della vigilia: Scalvini ha recuperato ma potrebbe non essere rischiato in vista dello scontro diretto per la Champions contro il Bologna. Buone possibilità di vedere dall’inizio sia Hien – insieme a Djimsiti e Kolasinac – sia Pasalic, attenzione anche a un probabile impiego di Bakker, fino a qui pedina misteriosa dello scacchiere orobico. A centrocampo non si toccano Ederson e Koopmainers, in avanti potrebbe dunque riposare De Ketelaere: Lookman dovrebbe essere recuperato ed è in vantaggio su Scamacca.

 

Impostazioni privacy