Meglio di Valentino Rossi: clamoroso in MotoGP

Più lui che Valentino Rossi? Analizzando in termini generali la MotoGP, le ultime dichiarazioni fanno ragionare in merito a record e successi ottenuti. La polemica potrebbe scoppiare.

L’inizio della nuova stagione di MotoGP ha già offerto al pubblico degli appassionati e degli addetti ai lavori delle linee guida per capire come sarà e quali saranno i riferimenti principali.

Pecco Bagnaia con la sua Ducati ha brillato in Qatar e si conferma il campione contro cui tutti dovranno misurarsi e dovranno provare a fare di meglio. Non è una sfida facile, ma Brad Binder e Jorge Martin su tutti hanno dimostrato di volerci provare fino in fondo.

Super debutto in MotoGP per Pedro Acosta
Meglio lui di Valentino Rossi? (ANSA) – Sportitalia

 

Molta curiosità ha generato la prima di Marc Marquez con il team Gresini Racing. Il campione spagnolo ha tagliato il traguardo al quarto posto. Le sensazioni sono buone, ma non è facile adattarsi a una nuova moto e tornare ai fasti di un tempo. Quindi difficilmente lo si vedrà gareggiare per il titolo, ma può regalare sorprese. Le emozioni, quelle sempre sono garantite con lui alla guida.

Tuttavia, il nome più chiacchierato dopo Lusail è stato quello di Pedro Acosta. Sempre alla ricerca di profili giovani sui quali puntare e ai quali affidare il futuro di questo sport, la MotoGP pare abbia trovato il soggetto ideale.

Il 19enne di KTM è stato preso in grande considerazione proprio dal connazionale Marquez, il quale dopo il Gran Prix ha fatto la sua previsione pubblicamente: “È spudorato, un campione. Presto sarà da temere“.

MotoGP, ha fatto anche meglio di Valentino Rossi: indizio per il futuro?

Osservando lo storico di coloro che hanno poi scritto la storia della MotoGP, basti ricordare lo stesso Marc Marquez che al suo debutto è riuscito a conquistare le prime posizioni, rimanendo fedele alle aspettative durante l’intera carriera.

Discorso simile per Dani Pedrosa e Jorge Lorenzo, che hanno ottenuto il podio al loro primo giorno o addirittura l’italiano Max Biaggi, che ha trionfato al suo debutto.

Successi che non si comparano con l’ottavo posto di Pedro Acosta chiaramente, ma lo stesso Valentino Rossi, nove volte il campione del mondo, ha atteso mesi per ottenere un primo podio in carriera, debuttando in modo meno convincente del giovanissimo spagnolo.

Pedro Acosta alla conquista della MotoGP
Pedro Acosta affascina la MotoGP (ANSA) – Sportitalia.it

Agli esordi conta particolarmente il modo in cui si guida, lo stile, la convinzione e anche la capacità di intendersi con la due ruote. In tal senso Pedro Acosta ha dimostrato di avere l’atteggiamento di un veterano. Le prossime gare offriranno ulteriori spunti, ma i suoi primi giri in pista suggeriscono che vuole essere ricordato a lungo dagli appassionati.

Impostazioni privacy