Penalizzazioni in Formula 1: è dramma totale

Il dramma è dietro l’angolo, cresce il numero di penalizzazioni: caos in Formula 1, ecco cosa succede e chi rischia grosso

Il Gran Premio di Miami ha portato con sé tanti momenti memorabili, più o meno positivi. Lando Norris, finalmente, ce l’ha fatta. Dopo 15 podi in carriera il talento di Bristol ha firmato il suo primo successo in Formula 1.

Formula 1, dramma penalizzazioni: rischio enorme
Formula 1, rischio enorme: mare di penalizzazioni (LaPresse) – Sportitalia.it

C’è un altro aspetto però che ha lasciato l’amaro in bocca ed in tal senso, il GP di Miami è stato un vero e proprio disastro per Kevin Magnussen e per la sua Haas visto che durante tutto il weekend di gara il pilota danese ha inanellato una serie di penalità davvero incredibili.

Dal sabato alla Sprint Race fino alla ciliegina sulla torta nel GP ‘tradizionale’ della domenica. I penalty points che i commissari attribuiscono ai piloti in caso di irregolarità o incidenti causati nel weekend di gara sono il tema caldo del momento.

E a rischiare non è soltanto Magnussen. L’esperto pilota della Haas è ad un soffio dalla squalifica per un Gran Premio ma in Florida non è stato il solo ad incappare in irregolarità punite dai commissari di gara. A Miami è stato un disastro quasi totale.

F1, pioggia di penalizzazioni: non c’è solo Magnussen

Un weekend bollente e non solo per le temperature che hanno messo a dura prove le gomme delle vetture. Pure Esteban Ocon ha visto strapparsi un punto dalla licenza, dopo l’unsafe release prima della Sprint Race, arrivando a colpire all’uscita del garage dei box Leclerc che arrivava con la sua Ferrari.

Formula 1, dramma penalizzazioni: rischio enorme
F1, fioccano le penalizzazioni: non solo Magnussen (LaPresse) – Sportitalia.it

Anche Carlos Sainz è stato penalizzato. Il suo lungo duello con Oscar Piastri lo ha portato a ricevere una penalità di 5 secondi ed un penalty point, dopo lo ‘scontro’ con il pilota della McLaren poi finito più in fondo in classifica.

Sia lo spagnolo della Ferrari che Ocon hanno incassato le prime penalità degli ultimi dodici mesi. Altri piloti, invece, sono molto più vicini a saltare uno dei prossimi GP. Ben 8 i penalty points che Sergio Perez ha accumulato: ricordiamo che il limite è a 12.

E il messicano non potrà fare nulla fino al prossimo settembre quando gli verranno tolte le penalità incassate nella scorsa stagione (Singapore e Suzuka).

Occhio pure a Logan Sargeant che con la sua Williams ha accumulato sei punti di penalità l’anno scorso e che vedranno la scadenza tra settembre e ottobre 2024.

Impostazioni privacy