Palermo-Sampdoria, ora si azzera tutto: serata da brividi al Barbera

Palermo e Sampdoria si sfidano questa sera nei playoff di Serie B. Al termine dei 90 regolamentari, in caso di parità, supplementari ma niente rigori: al 120’, se persiste la parità, prosegue la corsa chi ha fatto più punti in campionato, dunque la truppa di Mignani in questo caso. Rosanero e blucerchiati si sfidano come ai tempi della Serie A, anche se qui la posta in palio è diversa, ma seppur importante.

Ora inizia un altro campionato, come ha evidenziato Mignani: “È come se si azzerasse tutto, le partite hanno un valore diverso. Con la Sampdoria è una partita secca. Ci giochiamo una gara importante, con due squadre con blasone, in uno stadio pieno. Il mio passato è alle spalle, bisogna guardare al presente. L’anno scorso ai playoff con il Bari siamo partiti dalla semifinale, l’errore diventa determinante e può compromettere una stagione intera. Bisogna aumentare attenzione e concentrazione, sapere leggere la partita e usare la testa, rimanendo sempre lucidi”.

Andrea Pirlo ha così inquadrato la partita: “Abbiamo recuperato tutti in attacco, abbiamo perso solo Darboe che ha avuto un problema a fine allenamento ieri e non sarà quindi della partita, per il resto sono tutti a disposizione, anche Vieira è tornato in gruppo. Sanno bene che è una partita da dentro o fuori ma non bisogna farci prendere da ansie, partite di questo tipo sono quelle belle da giocare, da vincere, devi avere personalità, coraggio, essere libero mentalmente perché poi vai incontro a grosse delusioni. Sgombrare la testa da tutto ciò che c’è al di fuori del campo e pensare solo alle cose che servono per far vincere la squadra”.

Palla al campo: Palermo e Samp, a voi.

Impostazioni privacy