Serie A, i risultati delle gare delle 15: Sassuolo aritmeticamente in B

Sono appena terminate le due partite di Serie A in programma alle ore 15.00. Il Monza ha perso 0-1 in casa contro il Frosinone a decidere la gara il gol di Cheddira nel primo tempo. Termina invece 1-1 il match tra Udinese e Empoli, decidono le reti di Niang e Samardzic entrambe su rigore. Retrocede così il Sassuolo dopo il ko contro il Cagliari. Domani il Verona proverà ad archiviare la salvezza nel match dell’Arechi contro la Salernitana.

Serie A, Udinese-Empoli 1-1: la gara

Udinese (3-4-2-1): Okoye; Perez, Bijol, Kristensen; Ehizibue, Walace, Payero, Kamara; Samardzic, Success; Lucca. Allenatore: Fabio Cannavaro.

Empoli (3-5-2): Caprile; Bereszynski, Ismajli, Luperto; Gyasi, Bastoni, Grassi, Maleh, Pezzella; Cancellieri; Cerri. Allenatore: Davide Nicola.

Termina 0-1 la sfida del Bluenergy Stadium tra Udinese ed Empoli. La più grande chance del primo tempo è per l’Empoli che trova il gol con Maleh ma la rete viene annullata. Splendida rete di Youssef Maleh che, dopo un’azione insistita dell’Empoli, raccoglie il pallone dal limite dell’area e fa partire un missile che si insacca sotto la traversa! Vantaggio dell’Empoli annullato. Guida ha ravvisato dopo l’OFR una gomitata di Ninag ai danni di Kristensen. Si torna sullo 0-0 al Bluenergy di Udine. Nella ripresa clamorosa chance per l’Udinese al 58′ con Lucca. Lucca si proietta verso la porta avversaria, converge su Ismajili e serve al centro un preciso traversone che arriva puntuale sulla testa di Davis, numero 9 appena subentrato manca però lo specchio da pochissimi metri. Al 90′ Samardzic atterra Cambiaghi in area. Niang si presenta dal dischetto e angola. Okoye tocca ma non para. Udinese momentaneamente in B. Empoli che sarebbe salvo. Al 98′ è poi Payero ad avere la chance per il pari. Con l’argentino che viene però murato da Caprile. L’argentino è stato però trattenuto da Fazzini con Guida che richiamato al VAR  assegna il penalty ai Friulani e ammonisce il centrocampista toscano. Dal dischetto si presenta Samardzic che trova l’incrocio dei pali riscattandosi e riportando l’Udinese fuori dalla zona retrocessione.

Monza-Frosinone 0-1, la gara

Monza (4-2-3-1): Sorrentino; Birindelli, Izzo, Marì, Kyriakopoulos; Gagliardini, Bondo; Colpani, Pessina, Mota; Djuric. All. Palladino

Frosinone (3-4-2-1): Cerofolini; Lirola, Romagnoli, Okoli; Zortea, Barrenechea, Brescianini, Valeri; Soulé, Harroui; Cheddira. All. Di Francesco.

A decidere la gara dell’U-Power Stadium è la rete di Cheddira nel primo tempo. Azione in velocità dei canarini con Harroui che sfrutta una verticalizzazione e arriva a tu per tu con Izzo. Primo tiro respinto, ma la palla torna sui piedi del trequartista che pennella un bel cross per l’inserimento sul secondo palo di Cheddira. Colpo di testa vincente dell’attaccante che beffa Sorrentino. In chiusura di primo tempo il Monza sfiora il pari. Cross dalla sinistra di Mota che pesca l’inserimento sul secondo palo di Colpani. Il trequartista incorna ma colpisce il legno! Al 63′ è allora il Frosinone a stamparsi sul palo. Tiro incrociato di Soulé che si stampa sul legno alla sinistra di Sorrentino. A 10′ dal termine il Monza sfiora il gol del pareggio. Contropiede micidiale di Carboni che arriva fino nei pressi dell’area piccola e, evitando la chiusura della difesa, calcia da posizione defilata ma non inquadra lo specchio della porta. Al 94′ è poi Caprari a sfiorare il pari. Caprari da posizione centrale raccoglie un suggerimento dalla destra di Pereira ma il suo tiro è mal calibrato e finisce sul fondo. Termina 0-1 con il Frosinone che momentaneamente sarebbe salvo.

Impostazioni privacy