Bayer Leverkusen, Xabi Alonso: “C’è entusiasmo per la finale”

In vista della finale di Europa League a Dublino contro l’Atalanta ha parlato nella sala stampa della Dublin Arena Xabi Alonso, tecnico del Bayer Leverkusen che ha iniziato salutando Toni Kroos:  “Lo rispetto tantissimo, merita il massimo del rispetto, ha la possibilità di giocarsi l’ultima partita con il Real in Champions League” Così poi su chi giocherà in porta: “Domani giocherà Kovar in porta“. Ancora sulla formazione: “Wirtz giocherà, avrà un ruolo fondamentale. Può giocare dal 1′, ma vedremo. La decisione spetta a me domani”. Su Boniface: “In seguito all’infortunio ci vuole tempo, abbiamo una rosa molto ampia. Sappiamo che impatto ha avuto quest’anno e stiamo cercando di averlo al massimo della forma“.

Bayer Leverkusen, Xabi Alonso sull’Atalanta

Ecco le parole di Xabi Alonso: “Sappiamo che Gasperini ha sempre avuto un’idea di gioco ben definito, ci sono giocatori che hanno avuto ottime stagioni in Europa e in casa. Domani conterà la tattica, ma anche la mentalità. Dovremo essere uniti, solidi. I giocatori sentono la grande atmosfera di questi ultimi giorniSul finale di stagione: “Abbiamo chiuso molto bene la Bundesliga, tutti i giocatori in queste ultime due stagioni dovranno fare la loro parte. Sono giocatori molto affidabili, sono molto contento di loro e di quello che hanno fatto fin quiXabi Alonso sulla gara: “Ci siamo preparati, non abbiamo fatto nulla di particolare. Abbiamo giocato 51 partite, il nostro lavoro l’abbiamo fatto“. Xabi Alonso ancora sulla finale: “Sento grande entusiasmo per questa mia prima finale europea da allenatore. Dovrò cercare di aiutare i giocatori appena dopo il calcio d’inizio, ma non è un lavoro che si fa in due giorni. Ci stiamo preparando a momenti come questi da tutta la stagione. La nostra mentalità non cambieràSull’eliminazione dell’anno scorso: “Sicuramente dopo la delusione dell’anno scorso, è una grande emozione poterci riprovare oggi. Abbiamo lavorato molto su quello che avremmo potuto fare per migliorarci“.

Xabi Alonso ancora sulla partita

Xabi Alonso continua così: “Da quando sono arrivato qua ho avuto momenti difficili. Ma questi ragazzi ci tenevano, sapevamo su chi potevamo contare per ricostruire la squadra e tornare a competere. Dovremo sfruttare gli spazi in modo intelligente, capire quale ritmo attuare durante la partita, che tipo di piano di gioco. Dovremo essere forti, hanno qualità enormi loro. Lookman, Scamacca, ecc. Noi ci giocheremo le nostre carte, sarà una bella sfidaSui possibili rigori: “Rigori? Ci siamo sempre allenati, da inizio anni. Se succederà, vedremo. Ci siamo certamente allenati però per queste eventualitàSull’esperienza: “Ci sono tutte le esperienze che ho acquisito dai miei allenatori, ma ci sono anche i giocatori che mi hanno insegnato. Imparo molto da loro“. La fiducia: “Abbiamo la fiducia nei nostri mezzi dalla nostra parte, sappiamo che possiamo fare male anche all’ultimo minuto. E’ una grande evoluzione rispetto a come giocavamo l’anno scorso“. Ancora su Gasperini: “Sarà un onore conoscere e affrontare Gasperini. Il sistema di gioco può variare, è flessibile. Ciò che conta sono le funzioni dei giocatori, come si muovono e cosa fanno in campo, a prescindere dalla posizione

Impostazioni privacy