Brutte notizie per Sainz: non c’è nulla da fare

Carlos Sainz è alle prese con la decisione relativa al suo futuro. Non arrivano di certo buone notizie per il pilota Ferrari

Un occhio vigile sul presente con una visione più ampia rivolta verso il futuro. È questo lo spirito con cui Carlos Sainz sta attraversando il periodo più delicato della sua carriera.

Sainz offerta Audi Formula 1
Carlos Sainz è ancora senza squadra per la prossima stagione (foto LaPresse) – Sportitalia.it

Il trentenne pilota madrileno è infatti all’ultimo dei quattro anni trascorsi alla guida della Ferrari: nel 2025 il suo posto sarà preso da Lewis Hamilton il cui ingaggio è stato annunciato da Maranello lo scorso 1 febbraio.  Fino a qualche settimana fa, complice il trionfo nel Gran Premio d’Australia, si scommetteva su quale dei top team avrebbe accolto a braccia aperte Sainz in vista della prossima stagione.

Invece siamo arrivati quasi alla fine di maggio e il pilota spagnolo non ha ancora trovato una nuova vettura per il 2025. Gradualmente ma inesorabilmente  tutte le possibili opzioni sono sfumate: dalla Mercedes che sembra orientarsi su altri profili come quello di Antonelli, passando per l’Aston Martin che ha deciso si puntare sul rinnovo di Fernando Alonso.

Fino alla Red Bull, il vero sogno nel cassetto di Sainz che confidava nell’addio di Max Verstappen per prenderne il posto come prima guida. Il campione olandese resterà almeno per un’altra stagione, bloccando l’eventuale effetto domino che avrebbe potuto innescarsi.

Sainz, sfumano tutte le alternative: gli resta solo una soluzione

Stando così le cose al driver madrileno non resta che una soluzione, accettare l’unica offerta concreta arrivata al suo entourage da febbraio ad oggi ovvero quella di Audi. Il colosso automobilistico tedesco entrerà in Formula 1 nel 2026 in sinergia con il marchio Sauber e vuole fare di Sainz il pilota di punta, quello a cui affidare le ambizioni da vertice della nuova squadra.

Sainz alla Sauber Audi
La Sauber correrà con il marchio Audi dal 2026 (foto LaPresse) – Sportitalia.it

Il quasi ex ferrarista finora ha declinato la proposta dei tedeschi perché convinto di trovare spazio in un top team. Tuttavia, con ogni probabilità, alla fine sarà costretto a dire sì all’Audi per non correre il rischio di ritrovarsi appiedato e senza squadra nella prossima stagione nella quale, qualora il trasferimento dovesse concretizzasse, guiderà ancora una Sauber.

A Sainz non resta altro da fare che chiudere l’annata nel migliore dei modi, magari contribuendo a regalare alla Ferrari qualche altra vittoria ‘di tappa’ da qui a novembre. Quello che del resto era l’obiettivo del Cavallino Rampante ad inizio 2024: conquistare un certo numero di gran premi avvicinandosi il più possibile alle prestazioni della Red Bull pigliatutto.

Impostazioni privacy