Juan Jesus: “Credo nelle mie qualità e nella squadra”

Continua la serie di videointerviste realizzate da Betsson Sport in collaborazione con la SSC Napoli. Questa volta, i riflettori sono puntati su Juan Jesus, difensore brasiliano del Napoli, che offre uno sguardo autentico sulla sua carriera e sulla vita dentro e fuori dal campo.

Nel video, Juan Jesus si descrive  divertente, giocoso, serio nel lavoro; queste qualità lo rendono un elemento fondamentale della squadra partenopea.

Parlando delle sue emozioni durante la prima volta allo Stadio Diego Armando Maradona, il calciatore racconta: “È stato bellissimo. Con la maglia del Napoli si sente quanto i tifosi diano la carica: una sensazione bellissima.”

A differenza di molti calciatori, Juan Jesus non ha rituali scaramantici. “La scaramanzia per me nel calcio va all’ultimo posto. Credo nelle mie qualità e nella squadra,” spiega nel video, sottolineando l’importanza dell’allenamento e della preparazione.

Riflettendo sulla sua carriera, il giocatore ha dichiarato che non avrebbe mai pensato di arrivare così lontano:“Ho passato cinque anni bellissimi all’Inter, cinque alla Roma e ora questo è il mio terzo anno al Napoli” spiega con un sorriso. “Penso di avere fatto una bellissima carriera.”

Quando gli viene chiesto chi gli somiglia nel mondo del calcio, risponde: “All’inizio ero molto simile a Lucio, per me era un punto di riferimento. Oggi somiglio allo Juan della Roma, che è un po’ più cauto, un po’ più tecnico. Dopo 10 anni di carriera, si cresce e si impara.”

Una delle partite più significative per Juan Jesus è stata quella contro la Juventus nella scorsa stagione. “La partita che ci ha dato certezza per lo scudetto l’anno scorso è stata quella contro la Juve,” ricorda con orgoglio.

Il video si conclude con un saluto speciale ai tifosi del Napoli: “Ciao ciao guagliò, amici di Betsson Sport, forza Napoli.”

Per non perdere neanche un minuto dell’esclusiva intervista, clicca qui.

Impostazioni privacy