Addio improvviso alla Ferrari, è proprio lui che vogliono

Colpo di scena in Ferrari: addio improvviso, lascia la scuderia della rossa dopo 20 anni. Continua la rivoluzione a Maranello

In Formula 1 si vive un momento di grande fermento per quanto riguarda i prossimi cambiamenti. In vista della rivoluzione tecnica attesa per il 2026, c’è grande attenzione non solo al mercato piloti ma anche a quello degli staff tecnici. Ferrari ha già annunciato il grande arrivo di Lewis Hamilton il prossimo anno ma a breve potrebbe perdere un elemento molto importante del proprio gruppo di lavoro.

Ferrari addio: lo vuole l'Aston Martin
Addio alla Ferrari (ANSA) – Sportitalia.it

Il possibile approdo a Maranello come super consulente di Adrian Newey, ex Red Bull e figura definita ingombrante da molti addetti ai lavori, potrebbe pesare troppo sul ruolo di altri membri del gruppo. Che, a questo punto, si starebbero guardando intorno per possibili nuove avventure in altre scuderie.

Una delle più attive, e forse anche fra le più ambiziose, è Aston Martin, alla ricerca di un nuovo direttore tecnico per il proprio team. L’uomo giusto è stato individuato proprio in Ferrari: si tratta di un elemento di spicco, che veste di rosso da tantissimo tempo e che è considerato uno dei migliori di tutto il Circus nella sua posizione.

Via dalla Ferrari: può diventare il direttore tecnico dell’Aston Martin

Il focus è su Enrico Cardile, figura che si sposerebbe perfettamente con i progetti e le ambizioni di Lawrence Stroll, proprietario e fondatore di Aston Martin. Il ruolo che è pronto ad affidargli, secondo quanto riportato dal giornalista Roberto Chinchero su ‘Motorsport.com’, è lo stesso che occupa attualmente in Ferrari: il direttore tecnico. L’ingegnere Cardile starebbe riflettendo seriamente su questa possibilità.

Ferrari addio: lo vuole l'Aston Martin
Stroll lo strappa alla Ferrari (ANSA) – Sportitalia.it

Oltre all’arrivo di Newey, a convincerlo a lasciare la rossa potrebbero essere nuovi stimoli e motivazioni. Come detto Aston Martin è uno dei team con maggior potenziale di crescita e con obiettivi importanti: far parte di questo nuovo corso della Formula 1 potrebbe essere la sfida giusta. Enrico Cardinale è in Ferrari dal 2005: ha cominciato nel dipartimento di ricerca e sviluppo, fino ad arrivare nel 2016 a diventare capo del dipartimento aerodinamico. Ha contributo in maniera significativa ai progressi di tutta la scuderia, questo grazie alle sue competenze e anche alla sua leadership.

Tramite questi valori ha portato innovazioni e miglioramenti e oggi è riconosciuto da tutto il Circus come uno dei migliori. Per la rossa sarebbe una pesante perdita ma coerente con i cambiamenti imminenti e futuri. Insomma, potrebbe essere una buona occasione per tutti, soprattutto se Ferrari riuscirà davvero a portare Newey a Maranello: non sarà facile perché lo vogliono tutti e le indiscrezioni raccontano di continui colpi di scena e ribaltoni. Vedremo quali saranno i prossimi sviluppi.

Impostazioni privacy