Sainz scaricato: non c’è nulla da fare

Il futuro dello spagnolo della Ferrari, Carlos Sainz, diventa via via sempre più un rebus e i dubbi crescono. Le ultime dichiarazioni 

Nessuno si aspettava che la situazione avrebbe raggiunto livelli così estenuanti, eppure il futuro di Carlos Sainz è tutto fuorché chiaro agli occhi di tifosi e addetti ai lavori. Anzitutto, c’è da dire che lo stesso pilota madrileno ha mantenuto una certa segretezza sul suo destino, non sbilanciandosi mai più di tanto.

Sainz scaricato: l'annuncio
Dichiarazioni chiare sul futuro di Sainz (LaPresse) – Sportitalia.it

Col passare delle settimane e dei mesi poi la faccenda ha assunto i connotati di una telenovela, finendo per diventare addirittura centrale per il futuro della stessa Formula 1 e dei suoi equilibri. Il prossimo team di Sainz, infatti, potrebbe sbloccare una serie di rebus utili a capire quale sarà la composizione di svariati team in vista della prossima annata.

A tale proposito, il team principal della Mercedes, Toto Wolff, ha voluto parlare di questa questione svelando la sua versione dei fatti.

Sainz, Wolff netto sul prossimo pilota Mercedes

Sainz era il principale indiziato a prendere o il posto di Sergio Perez in Red Bull o quello di Lewis Hamilton in Mercedes, a sua volta destinato a sbarcare a Maranello al suo posto. Per quanto riguarda il pilota messicano, la scuderia campione del Mondo ha voluto dargli ancora fiducia rinnovandogli il contratto in scadenza: le sue performance quest’anno non sono state tutte encomiabili, ma a Milton Keynes hanno scelto la carta della continuità.

Wolff spiega il perché del mancato affondo su Sainz
Wolff spiega perché non ha puntato su Sainz (LaPresse) – Sportitalia.it

L’altra Scuderia fortemente interessata era appunto la Mercedes, che però ha sin da subito dettato al madrileno le sue condizioni: o contratto breve o niente. Sainz non è andato oltre diversi colloqui avuto con Wolff e così la potenziale trattativa si è arenata sul nascere. Proprio le condizioni della casa di Brackley hanno impedito allo spagnolo di prendere il posto di Hamilton: impossibile per lui accettare un contratto breve, anche se con una Scuderia che al netto di tutto rimane una delle più illustri di tutto il paddock di F1.

Proprio in riferimento al futuro di Sainz, Wolff ha recentemente parlato a ‘Sky Sport Deutschland’ dei colloqui avuti con lui e suo padre in merito a una potenziale firma. “Vogliamo solo concentrarci su Kimi (Antonelli), questo è il nostro futuro, i giovani piloti: questo abbiamo detto a Carlos”.

Parole chiare e che fanno capire quanto Andrea ‘Kimi’ Antonelli stia diventando importante: il talento bolognese può ora sognare di diventare la spalla di George Russell la prossima stagione.

Impostazioni privacy