Gonzalo Higuain, rivelazione sorprendente: “Non escludo di farlo”

350

Gonzalo Higuain, rivelazione sorprendente dopo la stagione nella MLS con la maglia dell’Inter Miami: “Non escludo di farlo”

Una scelta per disintossicarsi dopo tanti anni di Europa con le maglie di Real Madrid, Napoli, Juventus e Milan. Gonzalo Higuain dal 2020 ha sposato la MLS giocando con l’Inter Miami e teoricamente avrebbe ancora un anno di contratto prima di decidere cosa fare.

(Getty Images)

Ma intervistato da ESPN Futbol 360 anticipa che probabilmente il suo progetto è un altro: “Non ho ancora deciso cosa fare dopo la fine del contratto. Però non escludo di prendermi un anno sabbatico lontano dal calcio e da tutto”. Questo, nonostante in Florida sia stato benissimo anche perché gli ha permesso di realizzare un sogno, quello di giocare insieme al fratello Federico.

Un modo per stare più vicino alla famiglia e alla mamma, che era già gravemente malata ed è scomparsa lo scorso anno: “Il giorno prima che nostra madre morisse lui ha fatto l’assist e io ho segnato il gol, sembrava scritto e sono sicuro che lei lo ha visto. Quello è stato il suo ultimo sogno”.

LEGGI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Mourinho, la sorprendente frase a un giocatore: tifosi esterrefatti!

Gonzalo Higuain, rivelazione sorprendente: la scelta sull’Argentina è definitiva

Higuain nel corso dell’intervista ha ammesso che il suo fisico gli sta chiedendo di rallentare i ritmi e per questo la riflessione sarà lunga. Di sicuro però ha già deciso che nonostante tutto non penserà più alla Nazionale nonostante il prossimo sia anno di Mondiali. Con l’Argentina e i suoi tifosi ha sempre avuto rapporti contrastati, meglio lasciare perdere.

(Getty Images)

Ma ha seguito tutto il cammino, concluso con la vittoria, nella Copa America della scorsa estate in Brasile: “Ho chiamato Messi subito dopo la finale con il Brasile. Credo che Leo abbia firmato un contratto di due anni con il Paris Saint-Germain. Non ci siamo messi d’accordo per farlo venire qui, però so che il club lo vuole. Vedremo…”.