Atp Indian Wells: gli avversari all’esordio per Sinner, Berrettini e Fognini

171

Atp Indian Wells, tra giovedì  e venerdì si è completato il primo turno al Masters californiano. Decisi gli avversari per il debutto dei tennisti azzurri che avverrà domenica 10 ottobre

Jannik Sinner
Jannik Sinner (Getty Images)

Entra nel vivo il Masters di Indian Wells con l’esordio delle prime teste di serie nella terza giornata del torneo che, come da tradizione, ha una durata di dieci giorni.

Tra la serata di sabato e la nottata seguente, il debutto di Medvedev, Rublev, Shapovalov e Ruud nella parte alta del tabellone. Domenica 10 ottobre, invece, tocca agli azzurri, tutti posizionate nella parte bassa del main draw con Zverev e Tsitsipas principali teste di serie.

Matteo Berrettini, alle prese con un acciacco al collo che lo ha costretto a disertare il torneo di doppio con Sinner, è atteso dal qualificato cileno Alejandro Tabilo, vincitore all’esordio con Kudla. Nessun precedente tra il finalista di Wimbledon e l’attuale n°184 del mondo in una sfida che mette in palio il terzo turno contro il vincente del derby americano tra Fritz e Nakashima.

LEGGI ANCHE Federer perde un record: un collega lo supera a Indian Wells

Atp Indian Wells, gli avversari di Sinner, Fognini e Sonego. C’è anche Mager

Debutto più impegnativo a Indian Wells per Sinner e Fognini. Jannik, a una settimana esatta dalla vittoria di Sofia nella finale contro Monfils, esordisce con l’australiano Millman in una sfida incrociata con quella tra Isner e Nishioka. Per Fognini, invece, c’è il tedesco Struff. Dovesse vincere, Fabio con tutta probabilità incontrerà Tsitsipas, seconda testa di serie del seeding californiano.

Lorenzo Sonego
Lorenzo Sonego (Getty images)

Presenti nella parte bassa del tabellone altri due azzurri, Sonego e Mager. Entrambi sono attesi da due veterani ovvero Kevin Anderson e Gael Monfils. Per Mager è la seconda partita a Indian Wells dopo l’esordio vincente con Fucsovics. Dovessero passare entrambi, Sonego e Mager si affronterebbero nel derby azzurro al terzo turno.