Champions League femminile, Juventus-Wolfsburg 2-2: entusiasmo!

38

La Juventus femminile se la gioca alla pari e a viso aperto con il titolatissimo Wolfsburg nel terzo turno della fase a gironi di Champions League femminile conquista un pareggio storico

Cristiana Girelli, due gol in Champions League al Wolfsburg (AP LaPresse)

Di fronte a un pubblico straordinario, quasi da record per una partita di calcio femminile in Italia, la Juventus conquista un pareggio importantissimo nel terzo turno della fase a gironi di Champions League contro il Wolfsburg.

Juventus femminile-Wolfsburg 2-2

Da sottolineare che la Juventus, per la prima volta in una fase a gironi di Champions League se l’è giocata con tutte le carte a disposizione offrendo a tratti anche una buona prestazione. Ma il Wolfsburg ha fatto valere qualità a centrocampo, esperienza e quell’abitudine alle gare di alto livello che a Juventus deve ancora maturare.

Inizio non facile per le bianconere contro una squadra tedesca estremamente organizzata e molto solida nel mezzo. Dopo un paio di opportunità per le tedesche è la Juve a passare in vantaggio: rapidissima azione di contropiede con Caruso che libera Girelli davanti alla porta brava a sorprendere il portiere avversario Schult, non particolarmente attenta. La reazione delle Lupe è perentoria: il pareggio arriva praticamente subito con Lattwein che al volo con una gran conclusione di destro trova l’incrocio dei pali. Juve costretta a difendersi con un paio di interventi decisivi di Peyraud-Magnin.

Ma la superiorità del Wolfsburg viene fuori nella ripresa nonostante almeno in avvio di secondo tempo la Juve cerchi di tenere la squadra alta. Con il passare dei minuti la fisicità delle tedesche prende il sopravvento. E si concretizza con un micidiale contropiede di Wassmuth che segna il gol del vantaggio delle tedesche immediatamente prima del cambio.

Wolfsburg che nel finale rimane in dieci uomini per l’espulsione di Rauch, già ammonita. E sul calcio di punizione immediatamente successivo, la Juventus trova una zampata che fa esplodere lo Stadium. Gran lavoro di preparazione di Staskova che Girelli concretizza con il gol del pareggio e della doppietta personale.

Una pareggio eccellente: il Wolfsburg si è dimostrato globalmente superiore, esattamente come era accaduto nella sfida precedente che la Juve aveva perso contro il Chelsea. Qui arriva un punto, un passo in più in un ulteriore capitolo di un percorso di crescita. Tutto necssario a colmare un gap tecnico che richiede ancora tempo e lavoro.

LEGGI ANCHE > Juventus-Fiorentina 1-0, Highlights, Voti, Tabellino: Cuadrado thriller

Il tabellino

JUVENTUS – WOLFSBURG 2-2
22’ Girelli, 25’ Lattwein, 65’ Wassmuth, 90’ Girelli
JUVENTUS WOMEN (4-3-3): Peyraud-Magnin; Lundorf (71’ Hyyrinen), Gama, Salvai, Boattin; Rosucci (66’ Hurtig), Pedersen, Caruso (77’ Bonfantini); Bonansea, Girelli, Hurtig. All. Montemurro.
WOLFSBURG WOMEN (4-4-2): Schult; Hendrich, Wedemeyer, Janssen, Rauch; Wassmuth (66’ Vab Den Sanden) , Oberdorf, Lattweln, Knaak (66’ Bremer,90’+5 Starke); Huth, Roord (90’+2 Svava). All. Tommy Stroot
Ammoniti: Latwein, Rosucci, Wedemeyer, Rauch.