Juventus-Fiorentina 1-0, Highlights, Voti, Tabellino: Cuadrado thriller

322

La Juventus batte la Fiorentina dopo molta sofferenza e il rischio di un pareggio che avrebbe fatto perdere altro terreno rispetto al vertice della classifica

Dybala nella morsa dei difensori Viola (AP LaPresse)

Finisce con una vittoria in extremis della Juventus sulla Fiorentina, 1-0, una delle gare di cartello del turno di Serie A al termine di una partita che vede la squadra di Massimiliano Allegri faticare moltissimo, soprattutto nel primo tempo, per avere ragione dell’organizzazione difensiva della squadra di italiano. Alla Juve basta un veemente finale ai bianconeri che giocano gli ultimi 15 minuti in superiorità numerica, per trovare una vittoria scaccia crisi in campionato.

Juventus-Fiorentina 1-0

La Juventus è costretta a fare a meno di Chiellini fin dall’inizio della partita. Un problema fisico per il difensore che si blocca durante il riscaldamento.

La Juventus, indipendentemente da questo – per la verità – fa una gran fatica contro una Fiorentina estremamente ordinata e schierata in modo accurato da Italiano ma pur sempre molto pericolosa sulle ripartenze che puntano verso Vlahovic.

Terracciano, schierato tra i pali al posto di Dragowski, si dimostra assolutamente all’altezza del compito con un paio di ottimi interventi, decisivo anche nella parte finale del primo tempo, nonostante una brutta botta all’occhio rimediata in un contrasto con de Ligt.

Il finale del primo tempo diventa un motivo di forte preoccupazione per la squadra di Massimiliano Allegri che va in affanno in più di un’occasione con un paio di ottime accelerazioni della Viola che mettono in grande difficoltà la difesa dei padroni di casa. Le due occasioni più clamorose sono per gli ospiti e capitano a Saponara, che conclude al volo in mischia sparando alto da ottima posizione, e Callejon che cerca un tiro in diagonale che finisce sul fondo. Anche Vlahovic si rende pericoloso con uno dei suoi colpi di testa ma alla fine la Juventus regge, ben consapevole di dover fare molto di più per conquistare una vittoria determinante nella ricorsa a un campionato fin qui molto al di sotto delle aspettative.

Il secondo tempo

In effetti, nel secondo tempo, la Juventus riesce a rendersi più pericolosa. Grazie soprattutto alle accelerazioni di McKennie. Prima Dybala e poi Morata vanno vicini al bersaglio grosso. Con la Fiorentina che, nonostante i continui richiami di Italiano, non riesce a scrollarsi di dosso la pressione bianconera restando molto allunga rinchiusa nella propria trequarti e faticando a ripartire. Il predominio della Juventus si fa sempre più netto nel corso della ripresa. Soprattutto dopo che La Fiorentina si ritrova in 10 uomini a causa dell’espulsione di Milenkovic, cacciato per somma d’ammonizioni dopo un intervento volontario su Chiesa. Subito dopo è proprio Chiesa a colpire una clamorosa traversa, highlight di una partita non particolarmente brillante dall’ex più atteso.

Annnullato anche un gol a Morata per un fuorigioco per la verità piuttosto evidente. Il finale della Juventus è sicuramente di grande importanza e carattere.E basta questo a portare a casa una vittoria importantissima. E’ Cuadrado a inventarsi la rete con un’accelerazione sulla destra che lo vede concludere tra palo e portiere rispetto a un Terracciano non attentissimo in questa occasione.

Ma può bastare ai bianconeri che conquistano tre punti importanti anche da un punto di vista emotivo rispetto al gap comunque impressionante che si è ormai concretizzato sulle posizioni di vertice.

LEGGI ANCHE > Spezia-Torino 1-0, Highlights, Voti, Tabellino: Aquilotti con merito

CLICCA QUI PER VEDERE GLI HIGHLIGHTS DI JUVENTUS-FIORENTINA

Juventus Fiorentina Cuadrado
Decisivo l’ingresso di Cuadrado per la Juve (AP LaPresse)

Il tabellino

JUVENTUS-FIORENTINA 1-0
90+1′ Cuadrado
Juventus (4-4-2): Perin 6.5; Danilo 6, Rugani 6, de Ligt 6, Alex Sandro 5 (46′ Pellegrini 5.5); Chiesa 6, Locatelli 6, McKennie 7.5, Rabiot 5.5 (78′ Cuadrado 7); Dybala 5.5 (90+2′ Bentancur), Morata 5.5 (88′ Kaio Jorge).
Fiorentina (4-3-3): Terracciano 5.5; Odriozola 6.5, Milenkovic 5, Martinez Quarta 6.5, Biraghi 5.5; Bonaventura 5.5 (78′ Duncan 6), Torreira 6 (64′ Amrabat 5.5), Castrovilli 6 (78′ Nastasic 5.5); Callejon 5.5 (74′ Igor 5.5), Vlahovic 5, Saponara  6 (74′ Sottil 5.5). All. Italiano.
Espulso: al 73′ Milenkovic per doppia ammonizione
Ammoniti: Martinez Quarta, Danilo, Nastasic, Rugani