NBA, LeBron James vs Stewart: espulsione con maxirissa – VIDEO

170

Momenti di grande tensione nel match della notte dei Los Angeles Lakers a Detroit con LeBron James che colpisce Isiah Stewart

LeBron James
LeBron James lascia il campo dopo l’espulsione (Getty Images)

Sembrava uno dei tanti ruvidi contrasti di gioco sotto le plance per la conquista della posizione a rimbalzo. Ma all’improvviso è successo il finimondo…

LeBron James, pugni in faccia

Terzo quarto della sfida tra Detroit Pistons e Los Angeles Lakers, con i gialloviola sotto di dodici punti. LeBron James e Isaiah Stewart si stanno spintonando sotto il tabellone su un tiro libero dei Pistons quando all’improvviso il fuoriclasse #6 dei Lakers sferra un colpo con il pugno chiuso al volto del suo avversario. Inizialmente James sembra voler chiedere scusa. Ma quello che segue è il caso.

Colpito e ferito al sopracciglio destro, con un taglio abbastanza evidente, Stewart viene trattenuto a stento da diversi avversari e per ben tre volte ha cercato di colpire LeBron James, trattenuto a sua volta da compagni e avversari.

LEGGI ANCHE > NBA, quanti problemi per Michael Jordan: il figlio è nei guai

LeBron James vs Stewart
Un momento della rissa tra Isaiah Stewart e LeBron James (Getty Images)

Maxi rissa ed espulsione

Ci sono voluti di versi minuti prima che il gioco potesse riprendere dopo una lunghissima consultazione tra tavolo e arbitri e al termine di una maxi-rissa che ha coinvolto praticamente tutti gli iscritti a referto, tra campo e panchina.

Stewart è stato portato a fatica negli spogliatoi per essere medicato. LeBron James è stato espulso e rischia a questo punto una squalifica. É la seconda espulsione in 19 anni di NBA per “the chosen One”, cacciato dal campo anche nel 2017 dopo una lite con un arbitro quando giocava contro la sua ex squadra, i Miami Heat.

Ma a rischiare la squalifica più pesante potrebbe essere Stewart, cui è stato comminato un doppio tecnico per “ulteriori episodi di scorrettezza e violenza a gioco fermo” e un altro tecnico a Russell Westbrook per condotta aggressiva.

Il video dell’episodio è diventato vitale ed è al momento in tendenza con decine di milioni di visualizzazioni sui social in ogni parte del mondo.