RC Auto da incubo per gli italiani: i trucchi per risparmiare esistono

236

RC Auto da incubo per gli italiani: i trucchi per risparmiare esistono. Se i costi per le polizze sono insostenibili, aggirateli così

Nella vita di ogni automobilista ci sono certezze e misteri. Le certezze sono legate al fatto che è praticamente impossibile pensare di circolare con la RC Auto scaduta, oppure senza. I misteri sono gli aumenti, a volte incondizionati, del premio da pagare ogni anno.

RC Auto, come risparmiare (ANSA)

Se è vero che i guidatori virtuosi, quelli più disciplinati e attenti, hanno sempre qualcosa da guadagnare in generale comunque è complicato trovare vie di uscita. E l’assicurazione sulle auto è diventata una spesa quasi insostenibile in tempi di crisi per molti italiani.

Bastano alcuni dati per capirlo. Secondo l’Osservatorio Rc Auto del portale specializzato Facile.it che ha analizzato un campione pari a 8,4 milioni di preventivi effettuati in Italia dai suoi utenti, i numeri sono impressionanti. In un anno, tra il febbraio 2021 e il febbraio 2022 il costo medio è sceso soltanto di 17 euro in media passando da  464,09 euro a 447,91 euro. Ma febbraio è comunque più caro del 4,9% rispetto alla media di gennaio 2022

RC Auto da incubo per gli italiani: i migliori trucchi legali per risparmiare realmente

Trovato il problema, però esistono anche le soluzioni. Attenzione, stiamo parlando di quelle legali, perché ogni mezzo deve essere assicurato, da lì nessuno può scappare. Partiamo da quello che comprende la polizza, perché esistono tutti gli accessori, come la copertura per furto e incendio. Pochi lo sanno, ma il rimborso in caso di furto del mezzo è proporzionale alla sua età e ai km percorsi. Quindi se abbiamo un’auto, un furgone, un camion o altro che ha una certa età, dopo il furto la nostra assicurazione verserà davvero poco. Ci conviene spendere soldi per aggiungere questa copertura?

Molto interessante invece è l’opzione della RC familiare che consente di ereditare la classe di merito da un congiunto convivente. Conviene soprattutto ai neopatentati che potranno così non partire dalla classe più alta e quindi più cara. E conviene anche sospendere temporaneamente l’assicurazione quando sappiamo in anticipo che per alcuni periodi dell’anno il mezzo starà fermo.

RC Auto trucchi (Pexels)

Ma la vera differenza è fare come per tutte le altre polizze o per tutti i contratti che stipuliamo nella vita di tutti i giorni. Essere curiosi, cercare sempre l’offerta migliore paragonandola alle altre che ci sono sul mercato. Quello delle assicurazioni ormai da anni è libero, quindi se confrontiamo più proposte (anche solo online) potremo trovare quella che ci conviene.