Formula 1 Miami, splendido Leclerc: ma vince Verstappen

184

Pagando una condizione delle gomme meno performante, forse anche un errore di strategia, la Ferrari piazza due auto sul podio, ma alle spalle della Red Bull di Verstappen

Niente vittoria per la Ferrari a Miami. Nonostante una Rossa veloce e davvero molto efficace. Vince la Red Bull di Max Verstappen al termine di un gran premio equilibrato e incerto fino al termine.

Formula 1 Miami Verstappen
Vittoria di Max Verstappen a Miami (AP LaPresse)

Splendido il duello finale complicato anche da un regime di safety car con Leclerc che attacca Verstappen e Perez che tenta di scalzare Sainz. Ma alla fine la Ferrari difende brillantemente il podio: e in un certo qual modo può accontentarsi.

Formula 1 Miami,

La partenza di Leclerc è ottima, quella di Carlos Sainz meno. Verstappen si infila alle spalle del monegasco e giro dopo giro prova a farsi avanti per andare al sorpasso decisivo all’ottavo giro, approfittando di qualche problema di gomme della Ferrari.

Ordine d’arrivo e classifica generale

Il duello tra Verstappen e Leclerc prosegue per tutta la gara sul filo di un equilibrio sottilissimo che vede due auto forti, veloci, affidabili e due piloti estremamente precisi confronttarsi in un duello deciso da pochi dettagli. Verstappen prende un minimo di vantaggio ma senza mai riuscire a scrollarsi di dosso la pressione di un Leclerc estremamente attento e aggressivo. Le posizioni si cristallizzano con i due battistrada seguiti a qualche secondo da Sainz, Perez e Hamilton. Un po’ meglio l’ex campione del mondo ma ancora non al top con una macchina che ha ancora ampi margini di vantaggio e che non riesce nemmeno ad avere ragione di Bottas.

Il finale è estremamente complicato con Leclerc che va all’attacco di Verstappen e Perez in pressione su Sainz. Norris si scontra con Gasly e provoca una lunga frazione in giallo conl’ingresso della safey car. Segue un finale molto convulso.

Formula 1 Miami Leclerc
Ancora un podio per Leclerc a Miami, secondo (AP LaPresse)

Un altro contatto tra Magnussen e Stroll, poi Perez che attacca pesantemente Sainz toccandolo: lo spagnolo copre e reagisce con grande freddezza mentre Russell si toglie la soddisfazione di passare Hamilton guadagnando il quinto posto. Ultimi giri pirotecnici con Verstappen e Leclerc velocissimi. Un ulteriore contatto tra Vettel e Mick Schumacher chiama l’ultima bandiera gialla della serata che di fatto ricompone l’ordine d’arrivo.

Vince Verstappen davanti alle Ferrari di Leclerc e Sainz. Poi Perez, Russell, Hamilton, Bottas (ottimo settimo), Ocon e Alonso. In classifica generale Verstappen rosicchia otto punti a Leclerc : 104 a 85, con Perez terzo (66) e Russell quarto (59).

Ritiro al settimo giro per problemi tecnici per l’Alfa Romeo di Zhou ma anche per Gasly e Norris dopo l’incidente a venti giri dall’arrivo.

 

CLICCA QUI PER VEDERE GLI HIGHLIGHTS DEL GP DI MIAMI DI FORMULA 1