Playoff NBA, Boston piega Miami: e affronta Golden State per il titolo

263

Si chiude sul filo di lana la settima gara della finale di Eastern Conference dei playoff NBA, e i Boston Celtics vincono a Miami

Boston torna a giocarsi una finale di NBA per la prima volta dopo 12 anni. Affronteranno i Golden State Warriors che hanno battuto in quattro gare i Dallas Mavericks.

NBA Playoff Celtics
Tatum, 26 punti, miglior realizzatore di Boston (AP LaPresse)

Una grandissima impresa da parte dei Boston Celtics che hanno dimostrato ancora una volta lucidità e consistenza nei momenti decisivi della partita dove a decretare la vittoria sono stati dettagli davvero minimi.

Playoff NBA, Boston Celtics in finale

Una serie davvero estenuante quella tra Miami Heat e Boston Celtics che non poteva che risolversi all’ultimo istante. Il tutto in un’arena gremita, caldissima e ostile per i biancoverdi che hanno mantenuto freddezza anche nei momenti più problematici e incerti.

Ultimi minuti decisivi

Tutto si decide negli ultimissimi minuti di gara con Boston che prende il largo nel primo periodo, si spegne, si riscatta e si fa rimontare per soffrire fino all’ultimo secondo fino a quasi a sprecare un vantaggio di 7 punti a nemmeno un minuto dalla fine. Quando la palla si è fatta pesantissima, con Max Strus che ha riportato sotto Miami a suon di triple, Boston ha giocato un ultimo minuto di vera ansia, ma anche di grande concretezza.

Decisivo Smart che segna un paio di tiri liberi a 11.4 secondi dalla fine che ridanno ossigeno a Boston zittendo definitivamente il pubblico di Miami, uscito di malumore da una partita che gli Heat potevano vincere. Una serie sofferta anche per via delle assenze e degli infortuni, da una parte e dall’altra.

NBA Playoff Celtics
Prima finale in 12 anni in NBA per i Boston Celtics (AP LaPresse)

Celtics che costruiscono la strada della finale sulle spalle di Tatum (26 punti), Smart e Brown (24 a testa) con una panchina cortissima e cambi contati. Il ginocchio di Butler (36 punti) regge per Miami ma le condizioni di Tucker e l’assenza di Herro pesano molto nell’economia degli Heat, non solo di questa gara ma dell’intera serie.

Gara #1 della finale per il titolo in California, nella notte tra giovedì e venerdì alle 3.00 (ora italiana).