Carlos Alcaraz, c’è la conferma: parteciperà al torneo, ci sarà anche Federer

177

Carlos Alcaraz parteciperà a un importante torneo in programma in autunno, atteso da molti appassionati per un motivo ben preciso 

E’ stato senza dubbio, insieme a Nadal, il tennista simbolo, finora, nel 2022. Carlos Alcaraz ha stupito tutti, vincendo quattro tornei in due mesi (Rio, Miami, Barcellona, Madrid) con l’ingresso prepotente nella top ten del ranking Atp.

Carlos Alcaraz
Carlos Alcaraz (Ansa Foto)

Non male per chi aveva cominciato la stagione oltre la trentesima posizione della classifica. Un’ascesa attesa e pronosticata quella dell’allievo di Juan Carlos Ferrero, al punto che è stata quasi sorprendente la sua sconfitta ai quarti di finale del Roland Garros contro Alexander Zverev.

Sconfitta cui è seguito un problema al gomito che costringerà Alcaraz a rinunciare al torneo del Queen’s a Londra, in programma a Londra. Con tutta probabilità, lo rivedremo in campo direttamente a Wimbledon, terzo Slam della stagione al via a Londra da lunedì 26 giugno.

Alcaraz, ufficiale la sua partecipazione all’evento

Intanto, si conoscono già altri tornei inseriti nella programmazione annuale di Alcaraz che, in estate, prima dei Masters americani e dello Us Open, difenderà il titolo vinto lo scorso anno sulla terra di Umago, in Croazia.

In autunno, invece, lo vedremo in campo all‘Atp di Basilea, torneo tornato in calendario dopo la doppia sospensione nel 2020 e nel 2021 per la pandemia. L’evento comincerà il 24 ottobre e potrebbe accogliere nuovamente Roger Federer. La presenza del campionissimo elvetico, vincitore per ben dieci volte del torneo di casa, è stata già annunciata nelle scorse settimana.

Federer, stando ai rumors, potrebbe tornare in campo dopo l’estate, a settembre, in occasione della Laver Cup, il torneo esibizione tra Europa e Resto del Mondo, in programma alla O2 Arena di Londra, location, in passato, delle Atp Finals prima del trasloco a Torino.

Inevitabilmente, la presenza di Federer renderà l’Atp di Basilea uno degli eventi più attesi della stagione. Nonostante l’infortunio e le varie operazioni al ginocchio, Roger vuole concedersi un’ultima parentesi sul circuito e lo farà insieme ad altri campioni come Alcaraz, in un ideale passaggio di consegne tra il passato, il presente e soprattutto il futuro del tennis mondiale.