“Squadra senza ambizioni”, un ex spiega perché ha lasciato la Juventus

142

Il momento di crisi e di critica intorno alla Juventus diventa oggetto di discussione ma anche di dichiarazioni molto significative da parte di ex giocatori del club

La Juventus sta vivendo un momento estremamente complicato sia dal punto di vista tecnico che di risultati.

Allegri Sportitalia 200922
Massimiliano Allegri in forte discussione alla Juventus (Foto ANSA)

Le ultime due settimane sono state davvero disastrose senza: squadra senza vittorie, e le due sconfitte consecutive contro il Benfica in Champions League e contro il Monza in Serie A hanno esasperato il clima intorno alla squadra.

Juventus, le critiche di De Ligt

La Juventus è al centro del mirino per molti motivi, che non riguardano solo i carenti risultati di questa stagione. Con due sconfitte in Europa che rischiano di costare pesantissime nella corsa al secondo turno di Champions League. I tifosi non perdonano Allegri, ma mettono sotto accusa anche la società non solo per via delle scelte di quest’anno. Ma sulla base delle strategie dell’ultimo triennio. E tra le tante critiche arrivano anche quelle di un ex di lusso, il difensore olandese Matthjis De Ligt, ora al Bayern.

“Un problema di ambizione”

De Ligt Sportitalia 200922
Matthijs de Ligt con la maglia del Bayern Monaco (Foto ANSA)

De Ligt non è stato leggero nei confronti della Juventus per spiegare la sua decisione di trasferirsi in Germania. Nonostante il Bayern non stia certo attraversando un momento particolarmente brillante e questo abbia messo sotto discussione anche il tecnico bavarese Nagelsmann. Il Bayern è solo quinto in campionato, reduce da una sconfitta ad Augsburg e non vince dallo 0-7 esterno sul campo del Bochum.

“Nella vita bisogna correre qualche rischio – spiega De Ligt, che tiene moltissimo alla sua presenza da titolare in campo ai Mondiali per i quali è in corsa insieme all’interista Stefan de Vrij – e io ho deciso di scegliere le mie opportunità”.

De Ligt al Bayern è titolare. Alla Juventus giocava meno. Al Bayern è molto soddisfatto: “Ho giocato sei delle ultime otto partite, sono soddisfatto anche se i risultati della squadra sono stati sicuramente inferiori alle aspettative. Sotto l’aspetto della scelta del club questo è decisamente un salto di qualità. Alla Juventus mi sono divertito tanto ma qui c’è molta ambizione, forse anche più di quella che provavo alla Juve. Qui capisco che il desiderio del club è spingere al massimo per arrivare anche alla Champions”.

Non è la prima volta che De Ligt critica in modo forte la Juventus. Qualche giorno fa in un’altra intervista aveva definito i suoi allenamenti a Vinovo “meno intensi” rispetto a quelli che sta affrontando in Baviera.

La nazionale olandese giocherà in Polonia giovedì in UEFA Nations League mentre gli Orange ospiteranno il Belgio ad Amsterdam domenica alle 20.45. L’Olanda con tre vittorie e 10 punti in quattro partite è a un passo dalla Final Four della competizione.