Lukaku, che mazzata: l’Inter trema, è accaduto di nuovo

102

Brutta notizia per l’Inter. Il club nerazzurro ha comunicato stamane che Lukaku si è infortunato di nuovo

Un fulmine a ciel sereno per l’Inter e i tifosi nerazzurri dopo la bella e convincente vittoria contro la Sampdoria di sabato scorso.

Romelu Lukaku
Romelu Lukaku (Ansa Foto)

Romelu Lukaku, appena rientrato dall’infortunio che l’ha tenuto ai box per quasi due mesi, si è infortunato di nuovo. Lo ha comunicato lo stesso club nerazzurro specificando come l’attaccante belga abbia riportato un “risentimento della cicatrice miotendinea del bicipite femorale della coscia sinistra.”

Le condizioni di Lukaku saranno rivalutate nei prossimi giorni ma è verosimile ritenere che il suo 2022 con l’Inter sia già terminato. Vedremo se il nuovo infortunio condizionerà la convocazione dell’attaccante per i Mondiali di Qatar 2022 con il Belgio. Al momento, infatti, i tempi di recupero dal nuovo ko non sono stati comunicati. La nazionale belga esordirà il prossimo 23 novembre contro il Canada e Lukaku è uno dei titolarissimi della rappresentativa allenata da Roberto Martinez.

Lukaku, che calvario con l’Inter

Lukaku - Inter
Romelu Lukaku (credit: ANSA)

Tornato in estate all’Inter in prestito dal Chelsea, Lukaku finora ha totalizzato solo 5 presenze con l’Inter tra Serie A e Champions League con due gol all’attivo, all’esordio in campionato con il Lecce e con il Viktoria Plzen in CL.

A fine agosto, l’attaccante belga si è infortunato nel corso del match con la Lazio perso dall’Inter 3-1. Un ko muscolare che l’ha costretto, di fatto, a uno stop di quasi due mesi con il rientro avvenuto solo mercoledì scorso con il Plzen.

Dopo lo spezzone di partita con i cechi, il belga è tornato in campo per mettere ulteriori minuti sulle gambe contro la Sampdoria. Nei piani di Inzaghi, Romelu sarebbe dovuto partire titolare nel match con il Bayern Monaco, ininfluente per la qualificazione agli ottavi, che concluderà il girone di Champions League dei nerazzurri.

Prima della pausa per il Mondiale, l’Inter è attesa da altre tre sfide di campionato contro Juventus, Bologna e Atalanta con due big match che i nerazzurri non possono permettersi di fallire per non perdere ulteriore distanza dal Napoli capolista, primo a +8 da Barella e compagni.