Mourinho, colpo di scena dopo il derby: il gesto è clamoroso!

230

Mourinho, colpo di scena dopo il derby: il gesto è clamoroso! Il tecnico portoghese è finito nel vortice dopo la brutta sconfitta nel derby

La Lazio si è imposta per 1-0 al termine di una partita molto tirata ed estremamente brutta. Ha vinto la tensione, come spesso capita, mentre l’errore di Ibanez è diventato decisivo.

Mourinho
Mourinho (AnsaFoto)

La Roma si arrende alla Lazio nel derby e chiude questa prima parte della stagione con un altro k.o. negli scontri diretti. Le ultime due partite con Sassuolo e Torino possono servire solo a rimediare dal punto di vista dei punti ad una classifica che ora torna ad essere deficitaria. La sconfitta di misura arrivata in casa con Atalanta, Napoli e Lazio è una fotografia preoccupante di quanto sta succedendo dalle parti di Trigoria. La squadra gioca male e non riesce ad imporsi nei big match. La vittoria arrivata a San Siro contro l’Inter, l’unica di un certo prestigio, era figlia delle giocate di Dybala, ormai fuori da circa un mese. Senza l’argentino la luce si è spenta, come ribadito più volte da Mourinho, e gli altri non sono stati in grado di sopperire al deficit di qualità. Zaniolo, Abraham, Pellegrini e gli altri hanno una media realizzativa troppo bassa per tenere a galla la barca. Un attacco da decimo posto è troppo misero per contrastare squadre di livello come le altre competitor per la Champions.

Mourinho, la sconfitta nel derby fa male: le sue parole nel post partita

Mourinho
José Mourinho (AnsaFoto)

Purtroppo per i tifosi romanisti, però, non ci sarà il mercato a dare una mano allo “Special One”, almeno nella sessione di gennaio. Il tecnico portoghese è stato piuttosto chiaro nelle dichiarazioni post partita di ieri. Prima ha analizzato il risultato del campo: “La Roma perde immeritatamente. L’Atalanta ha fatto un tiro in porta, il Napoli ha faticato come non mai e ha vinto con un super gol di Osimhen e oggi la Lazio fa mezzo gol e vince. Se mi dici che manca qualità negli ultimi 20 metri sono d’accordo, è vero, ma la mentalità di provare a fare risultato è intoccabile”. 

Poi a proposito di mercato aggiunge: “Penso che a gennaio non interverremo. Dobbiamo cercare di recuperare gente, non so se Wijnaldum riesce a tornare per l’inizio del campionato. Ma non penso che ci tufferemo nel mercato, dobbiamo imparare a continuare con ciò che abbiamo. Volpato ha fatto 4 presenze di fila e se dobbiamo dare l’opportunità ad altri giovani lo faremo”.

Il rinnovo di Mourinho ora è a rischio: incontro con i Friedkin durante la sosta per il Mondiale

Lazio Derby
Lazio vittoriosa nel derby (AnsaFoto)

Il quadro non lascia di certo soddisfatti i sostenitori giallorossi, che ieri hanno gremito lo Stadio Olimpico in ogni ordine di posto, realizzando una scenografia degna di una notte da Super Bowl. Mourinho resta ovviamente intoccabile per i Friedkin, che non pensano minimamente ad un esonero nelle prossime settimane. Durante la pausa invernale si dovrebbe discutere il rinnovo dello “Special One” che però a questo punto non è così certo di restare. Il progetto fatto di giovani e gente di prospettiva da lanciare, meno di campioni, non lo convince a pieno e dopo un biennio potrebbe voler tornare più vicino ai suoi standard canonici. Vedremo dopo il Mondiale quale sarà il responso.