Schumacher, l’annuncio è durissimo: i tifosi fanno fatica ad accettarlo!

255

Schumacher, l’annuncio è durissimo: i tifosi fanno fatica ad accettarlo! Il pilota tedesco è al centro di un’importante discussione in Formula 1

Dopo le qualifiche del Gran Premio del Brasile, Mick ha palesato un distacco davvero troppo grande con il compagno Magnussen, sia dal punto di vista del tempo realizzato che della posizione ottenuta (la pole contro l’ultima casella in griglia).

Schumacher
Mick e Michael Schumacher

Il week end del Gran Premio del Brasile è iniziato subito con una bella sorpresa. Sotto lo sguardo di Ayrton Senna (magnifica la statua a mezzo busto che domina il rettilineo principale del circuito Carlos Pace) Kevin Magnussen ha portato a casa una pole position storica. La prima volta per il team Haas, dopo una lunga militanza in Formula 1. 

Fino ad oggi la cosa più clamorosa per cui ci si ricordava della squadra americana era l’incidente in Bahrain di Grosjean, vivo per miracolo dopo essere scappato dalle fiamme. In questa stagione il rendimento del motore Ferrari e del pacchetto aerodinamico creato dagli uomini di Gunther Steiner, è tornato ad essere più che soddisfacente, con picchi da top-10.

Mick Schumacher nei guai, le Qualifiche in Brasile lo hanno esposto ad una pessima figura

Schumacher
Schumi Jr nei box (AnsaFoto)

Rispetto al 2021 anche i piloti si sono resi protagonisti di meno errori. Al posto del russo Mazepin è tornato Kevin Magnussen, con tutta un’altra esperienza da mettere in pista. Chi non ha giovato di questo è Mick Schumacher, trovatosi di colpo a dover inseguire il compagno di box.

Il figlio d’arte ha mostrato anche cose buone nel corso delle diverse gare in calendario, ma alla fine ha racimolato esattamente la metà dei punti del pilota danese (24 contro 12). L’inizio lasciava intravedere qualcosa di diverso, con una buona velocità in qualifica e anche dei corpo a corpo interessanti in gara (su tutti quello con Hamilton al Red Bull Ring in Austria).

Poi il passare dei mesi e le voci sul mancato rinnovo con la Haas hanno portato ad una spirale negativa da cui sta diventando molto difficile riemergere.

Le parole di Gunther Steiner su Mick sono durissime: che bocciatura!

Mick Schumacher
Le due Haas in pista (AnsaFoto)

Anche in Brasile il risultato di Mick Schumacher è stato a dir poco deficitario. Tra l’arrivo della pioggia e le tempistiche non perfette per la gestione delle gomme slick da asciutto, il giovane tedesco si è trovato escluso dal Q1, in ultima posizione (20°). Dal canto suo Magnussen, come detto, si è andato a conquistare una pole position che ha fatto impazzire di gioia tutto il box a stelle e strisce.

Le parole del team principal Gunther Steiner, non sono state tenere per il figlio di Michael nel dopo qualifiche.

Non penso che abbia avuto il miglior feeling, non sapeva come aumentare il ritmo, è stato semplicemente troppo lento”. Il manager altoatesino ha poi aggiunto: “Aveva fatto un lavoro fantastico in Q1, sino a quel giro. Ma in queste condizioni mutevoli, non ha voluto prendersi troppi rischi”.

Dello stesso avviso è stato anche il diretto interessato nelle interviste di rito. Mick Schumacher ha confessato: “Da parte mia c’è stata un po’ di confusione, probabilmente ho sottovalutato l’aderenza. La pista sembrava piuttosto umida, ma non quanto credevo lo fosse. Chiaramente questo risultato è frustrante e renderà il lavoro più difficile, ma siamo pronti ad affrontarlo”.