Inter da urlo, colpo scudetto: Simone Inzaghi accontentato

20419

Inter da urlo, colpo scudetto: Simone Inzaghi accontentato.

La dirigenza è già al lavoro per cercare nuove forze da regalare all’allenatore. Quattro operazioni potrebbero cambiare il volto della squadra.

Inter - Inzaghi - Mercato
Simone Inzaghi (ANSA)

L’Inter ha chiuso il 2022 nel migliore dei modi, ovvero vincendo uno scontro diretto. I nerazzurri si sono imposti a Bergamo grazie alla doppietta di Dzeko e all’autogol di Palomino: ora la squadra di Inzaghi ha toccato quota 30 punti in campionato.
Dopo la sosta ci sarà il big match con il Napoli a San Siro, ma si penserà anche alla doppia sfida di Champions con il Porto agli ottavi.

L’allenatore spera di avere l’intera rosa a disposizione dopo il Mondiale e, soprattutto, di poter contare pienamente su Lukaku che, dopo l’infortunio, ha avuto una ricaduta. Il belga ha giocato solo cinque partite, di cui due da subentrato: la risalita interista dovrà partire anche da lui.

Nel frattempo si parla anche di mercato: secondo varie indiscrezioni, la dirigenza sarebbe già al lavoro per cercare dei possibili rinforzi.

Mercato Inter, i nomi sul tavolo: sono quattro le possibili operazioni

La sosta per il Mondiale è appena iniziata, ma il calciomercato è già un argomento molto caldo. L’Inter in estate ha effettuato diverse operazioni, portando a Milano Onana, Acerbi, Bellanova, Mkhitaryan, Asllani e Lukaku, ma a gennaio potrebbero esserci altri movimenti in entrata ed in uscita.

Uno dei nomi accostato ai nerazzurri è quello di un attaccante che, già in passato, è stato ad un passo dall’arrivo all’Inter: si tratta del francese Marcus Thuram. Il giocatore del Gladbach è stato molto vicino durante l’estate del 2021, ma un infortunio al ginocchio ha fatto saltare l’operazione (è poi arrivato Correa).

Thuram
Marcus Thuram (ANSA)

Il suo attuale contratto con il club tedesco è in scadenza e, almeno per ora, pare difficile ipotizzare un rinnovo. Per questo, il Borussia potrebbe essere disposto a cederlo a prezzo di saldo in inverno, anche se l’Inter potrebbe decidere di aspettare l’estate per averlo a zero.

Ad ogni modo, la dirigenza sarebbe stuzzicata dall’idea di regalarlo subito ad Inzaghi, ma l’ostacolo principale è il reparto offensivo già troppo affollato. Una cessione, però, potrebbe cambiare lo scenario.

Non solo Thuram: così si può muovere il mercato

Al momento l’Inter può contare su un reparto offensivo composto da Dzeko, Lautaro Martinez, Lukaku e Correa, oltre al giovanissimo Carboni. Per questo risulta difficile credere che la dirigenza possa tentare di acquistare un’altra punta.

Un altro giocatore che sarebbe nel mirino è Carlos Alcaraz, centrocampista argentino del Racing Avellaneda (squadra in cui hanno giocato Milito e Lautaro). Anche in questo caso, però, la linea mediana ha già sei membri in rosa.
Tutto, però, potrebbe cambiare con altre due operazioni, questa volta in uscita: Correa e Gagliardini.

Gagliardini - Correa
Joaquin Correa e Roberto Gagliardini (ANSA)

Per l’argentino molto dipenderà dal Mondiale, ma avrebbe già degli estimatori in Premier League. Inzaghi lo stima, ma allo stesso tempo non è incedibile.
Discorso simile per il centrocampista, che ha il contratto in scadenza ma che difficilmente lo prolungherà: dovesse arrivare un’offerta potrebbe partire.
Dai loro futuri, dunque, dipendono le operazioni Alcaraz e Thuram.