Napoli, si guarda già al futuro: De Laurentiis vuole anticipare tutti per la star del futuro

Il Napoli guarda già al futuro e pensa al mercato: Aurelio De Laurentiis vuole anticipare tutti e bloccare la star del futuro.

La squadra capolista in Serie A non vuole fermarsi e pensa già al domani, occhi puntati sulla star del futuro, il presidente degli azzurri vuole bruciare la concorrenza e assicurarselo per il suo club: ecco di chi si tratta.

Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli [Credit: ANSA] - Sportitalia.com
Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli [Credit: ANSA] – Sportitalia.com
La pausa per il Mondiale assume un significato differente per ogni squadra soprattutto in relazione alle indicazioni date dalla prima parentesi di stagione. In Serie A, la squadra che più di tutte ci arriva in maniera ottimale, è senza alcun dubbio il Napoli. Gli azzurri sono primissimi in classifica ed anche in Champions hanno ottenuto grandi soddisfazioni, arrivando in testa al girone davanti al più quotato Liverpool.

Alla base di questo momento straripante di forma c’è una notevole capacità di selezione dei giocatori in fase di mercato, vedasi Kvaratskhelia, e un lavoro tattico perfetto di mister Luciano Spalletti, il grande artefice di questo splendido Napoli. Per gli azzurri la lunga pausa invernale sarà fondamentale per ricaricare le enrgie in vista del ritorno del campionato, che per loro significherà super sfida contro l’Inter.

Proprio parlando dell’ottima capacità di osservazione della squadra mercato dei campani, è lecito attendersi nella sessione di gennaio mosse funzionali in ottica sia presente che futura, per regalare al tecico ex Roma ed Inter ulteriori rinforzi. A confermare questa volontà c’è l’indiscrezione riportata dalla Gazzetta dello Sport che parla di un De Laurentiis voglioso di anticipare tutti per un super talento giovanissimo.

De Laurentiis lo vuole a Napoli, l’obbiettivo è anticipare tutti

Il Napoli si è reso protagonista di una sessione di mercato estivo davvero ben condotta, con acquisti mirati e specifici tra i quali sono emersi alcuni talenti davvero eccellenti, come il già citato Kvaratskhelia ed il coreano Kim. L’obbiettivo per gennaio, e presumibilmente anche per il futuro, sarà dunque quello di mantenere la linea tracciata andando ad investire sul futuro.

Uno dei primi movimenti invernali degli azzurri potrebbe quindi essere un talento giovanissimo, con un futuro che sembra già scritto e per cui il presidente De Laurentiis potrebbe andare a fare rischiesta: Simone Pafundi.

Pafundi nel suo esordio con la maglia dell'Udinese [Credit: LaPresse] - Sportitalia.com
Pafundi nel suo esordio con la maglia dell’Udinese [Credit: LaPresse] – Sportitalia.com
Il classe 2006 dell’Udinese è ormai da qualche mese sul taccuino di tantissimi osservatori per via delle sue indubbie qualità tecniche, la recente convocazione in Nazionale del ct Roberto mancini ha ulteriormente alzato l’interesse da parte di tante squadre tra cui, per l’appunto il Napoli. De Laurentiis vorrebbe quindi ottenere un accordo con il club friulano per avere un’opzione sul futuro acquisto di Pafundi, in modo da avere un vantaggio in caso di future aste per il ragazzo.

Un possibile acquisto futuro dunque per i campani che continuano nella politica giovane per il proprio mercato, al momento non si può parlare di trattativa ma, a restare certo, è l’apprezzamento della destinazione da parte del giocatore dell’Udinese.

Le origini napoletane ed il rifiuto al Chelsea ecco chi è Pafundi

Simone Pafundi con la maglia della Nazionale [Credit: Instagram] - Sportitalia.com
Simone Pafundi con la maglia della Nazionale [Credit: Instagram] – Sportitalia.com
Quando ha esordito con la maglia della Nazionale nella sfida vinta contro l’Albania, il giovane Pafundi si è issato al terzo posto della classifica dei più giovani esordienti azzurri stabilendo così un piccolo record nella storia dell’Italia, ma soprattutto ponendo un primo grande tassello nella sua storia calcistica.

Le sue origini di Napoli (i genitori sono di lì) potrebbero favorire un eventuale approdo in Campania del ragazzo prodigio dell’Udinese il quale, nella sua breve storia, ha già vissuto un classico momento sliding door. Il Chelsea aveva insistito tanto per riuscire a portare in Inghilterra il classe 2006 ma ad essere decisiva nel traferimento è stata proprio la famiglia, la quale ha preferito che il ragazzo rimanesse in Italia. Un talento seguito in tutto e per tutto dunque, chissà se per lui il futuro potrà essere per davvero il Napoli.