Sport in tv, cambia tutto: controlla prima di rimanere senza segnale

387

Sport in tv, cambia tutto: controlla prima di rimanere senza segnale. In Italia sta per cominciare una nuova era per tutti i consumatori

Il mondo dello sport in Italia sta per entrare in una nuova era, almeno quello che vediamo in televisione. Perché il 20 dicembre 2022 è l’ultimo giorno utile per vedere i programmi tv con la vecchia tecnologia legata al DVB-T2 (Digital Video Broadcasting) per le trasmissioni sul digitale terrestre.

Sport in tv cambia tutto
Sport in tv, cambia tutto (Sportitalia.it)

Dal giorno successivo, quindi il 21, in tutta Italia scatterà lo switch off. In realtà molto emittenti erano già passate alla nuova tecnologia mesi fa, ma la Rai ancora no o meglio non ancora su tutto il territorio nazionale.

Il passaggio definitivo è previsto a gennaio 2023, ma comunque tutti gli apparecchi entro il 31 dicembre 2022 al massimo saranno raggiunti dal nuovo standard di trasmissione. Ecco perché da quella data in poi, ma praticamente già da adesso, tutti i dispositivi non omologati smetteranno di ricevere i canali.

Sport in tv, cambia tutto: ecco tutti i controlli da fare per capire se siamo in regola

In pratica da mercoledì 21 dicembre sia le reti nazionali che quelle locali della tv saranno visibili solo per chi sia in possesso dei nuovi dispositivi che supportano l’HD. Un passaggio necessario per lasciare spazio alle tecnologie del 5G che sostituisce quello che abbiamo visto fino ad oggi. E non è un optional ma una necessità perché lo chiedono le leggi europee: la nuova trasmissione in MPEG4 infatti permette di risparmiare banda rispetto a quella MPEG2.

Nella fase del passaggio quindi per poter continuare a visualizzare correttamente i programmi, potrebbe essere necessario procedere alla risintonizzazione dei propri apparati. Ma nel caso in cui, anche dopo la risintonizzazione, dovessero continuare a visualizzarsi problemi di ricezione o di canali diventati invisibili, quasi sicuramente sarà necessario sostituire la tv almeno il decoder collegato, con un apparato compatibile con l’HD.

Cosa cambia consumatori italiani
Cosa cambia per i consumatori italiani (Sportitalia.it)

Come fare per scoprire se la televisione o il decoder sono compatibili con la nuova tecnologia? Basta fare un test andando ai canali 100 (per la Rai) o 200 (per Mediaset): se appare la scritta Test HeVC Main 10 su uno di questi due, il passaggio è fattibile. Se invece risintonizzando i canali e provando ad effettuare nuovamente il test, la scritta comunque non dovesse comparire allora il televisione dovrà essere sostituito.

Il Ministero delle Imprese e del Made in Italy comunque ha messo a disposizione un servizio di assistenza a cui rivolgersi. Bisognerà chiamare il call center dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18 allo 06 87 800 262 oppure scrivere su Whatsapp al numero 340 1206348.

Sport in tv, il Bonus di 50 euro è esaurito: l’unica alternativa in Italia è per gli over 70

Fino alla metà di novembre era ancora attivo il Bonus tv 2022 pari a 50 euro come sostegno economico per chi avesse voluto cambiare il televisione vecchio per adattarlo alla tecnologia. I fondo erogati dal governo Conte sono esauriti, la piattaforma attivata dall’Agenzia delle Entrate non è più operativa e quindi nulla da fare.

Nella nuova Finanziaria del governo non è in programma rifinanziare per un altro anno la misura e quindi chi dovrà cambiare il proprio televisore lo dovrà fare a sue spese, o almeno comprare un decoder adatto alle nuove trasmissioni.

Lele Adani sport tv
Ecco come vedere Lele Adani e il resto dello sport in tv (Sportitalia.it)

C’è però un’eccezione facilmente comprensibile. Infatti è rimasto attivo il cosiddetto Bonus decoder a domicilio che prevede, in collaborazione con Poste Italiane, la fornitura di un decoder a costo direttamente a casa per i cittadini di età pari o superiore ai 70 anni, con un trattamento pensionistico non superiore a 20.000 euro annui. Devono essere però titolari di abbonamento tv intestato a loro.