Roma-Mourinho al capolinea: addio a gennaio | Friedkin ha già scelto il sostituto

450

Roma-Mourinho al capolinea: addio a gennaio | Friedkin ha già scelto il sostituto. La decisione del tecnico lusitano è imminente

La ripresa del campionato di Serie A è ormai dietro l’angolo, Andati in archivio i mondiali del Qatar con la vittoria dell’Argentina, sta per ripartire l’attività dei club. Mercoledì 4 gennaio il ritorno in campo della massima serie che vedrà, oltre al match scudetto tra Inter e Napoli, la Roma di Josè Mourinho affrontare allo stadio Olimpico l’insidioso Bologna di Thiago Motta.

Mourinho via
Josè Mourinho – Sportitalia.it

Quella che si disputerà dopo Capodanno è la 16/a giornata, la quart’ultima del girone di andata. Per i giallorossi, reduci dal ko nel derby a cui hanno fatto seguito due deludenti pareggi contro Sassuolo e Torino, c’è l’imperativo categorico di portare a casa i tre punti.

Ma ad oggi, a poche ore dalla festa di Natale, in casa giallorossa non c’è la certezza assoluta che sia Josè Mourinho a sedere in panchina in occasione della sfida contro i felsinei. Questo perchè nelle prossime ore, quasi certamente prima di Natale, lo Special One avrà un incontro, a quante pare decisivo, con il presidente della Federcalcio portoghese Fernando Gomes.

Roma-Mourinho, siamo al passo d’addio? I giallorossi pensano al sostituto

In ballo c’è la proposta, già formulata all’agente Jorge Mendes nei giorni scorsi dalla Federazione lusitana, di allenare la Nazionale lusitana per i prossimi quattro anni. Gli obiettivi, com’è facile immaginare, sono gli Europei del 2024 e i Mondiali del 2026. Una prospettiva affascinante, suggestiva, che infatti sembra aver fatto presa sull’allenatore di Setubal.

Mourinho inizialmente aveva declinato l’offerta della federazione. “Prima o poi farò il commissario tecnico del Portogallo, ma non ora. Non è ancora arrivato il momento giusto“, ha detto e ripetuto più volte anche recentemente. Ma riflettendo a lungo sull’ipotesi di guidare da subito la Nazionale del suo paese, lo Special One avrebbe alla fine cambiato idea.

Di fronte alla possibilità di aprire un ciclo vincente con una nazionale giovane e ambiziosa come il Portogallo, valutando anche i problemi incontrati in sede di mercato dalla Roma, vincolata al rispetto della nuova sostenibilità finanziaria dell’UEFA, Mourinho si sarebbe convinto a dire sì alla federazione lusitana.

Friedkin ha deciso
Dan Friedkin – Sportitalia.it

E visto e considerato che l’opzione del doppio incarico fino a giugno sembra poco praticabile per una serie di ragioni, si fa strada l’ipotesi più scontata: l’ingaggio di un nuovo allenatore al posto dello Special One. Si vocifera che il presidente Dan Friedkin sia particolarmente inquieto a causa del possibile/probabile addio di Mourinho ma che non si farà trovare impreparato.

Nel caso in cui fosse costretto a scegliere subito, l’imprenditore americano andrebbe con decisione su Thomas Tuchel, l’ex allenatore di Paris Saint Germain e Chelsea. Il tecnico teutonico, campione d’Europa nel 2021 alla guida dei Blues, è libero e in più occasioni ha dichiarato che amerebbe fare un’esperienza in Italia su una panchina di prestigio.

Per ora, è bene precisare, non c’è nulla di concreto ma nel caso in cui davvero Josè Mourinho dovesse dire sì al Portogallo, la candidatura di Tuchel prenderebbe forza in poche ore. Si preannuncia un Natale davvero bollente in casa Roma.