Schumacher, addio per sempre? La verità mette i brividi

601

Schumacher, addio per sempre? La verità mette i brividi. L’ex pilota tedesco è ancora al centro di vicende curiose, struggenti e spesso commoventi

Sono trascorsi ormai nove anni da quando Michael Schumacher, durante le vacanze di fine anno sulle nevi di Meribel, rimase vittima di un tragico incidente che di fatto ne stravolse definitivamente l’esistenza. Da allora, eravamo a Capodanno del 2013, la vita dell’intera famiglia Schumacher non è stata più la stessa. La moglie Corinna ha in sostanza perso il compagno della sua vita e i figli, Mick e Gina Maria, sono cresciuti con un padre che non poteva star loro vicino come una volta.

Schumacher alla Ferrari
Michael Schumacher – Sportialia.it

Ma in questi nove lunghi anni il nome del fuoriclasse di Kerpen è tornato spesso d’attualità. Racconti e aneddoti sulla sua carriera, vendite all’asta di qualche prezioso cimelio degli anni trascorsi a Maranello hanno sempre riportato all’attualità il profilo di Michael Schumacher. Ma qualche ora fa una vicenda ai limiti del surreale ha fatto drizzare i capelli ai tantissimi fan del pilota tedesco. Una storia che suona quasi come un inverosimile racconto di fantascienza.

Il riferimento è al caso della Ferrari abbandonata fra i rottami che in pochissimo tempo ha fatto il giro del web innescando una girandola di domande. Molti si sono chiesti che cosa ci facesse la monoposto rossa fra la spazzatura e a trovare la risposta giusta è stato un brillante studente italiano che ha indagato sull’accaduto.

Schumacher, è addio per sempre? Il mistero della Ferrari abbandonata

Il giovane si chiama Nicolò Margoni, risiede a Trento ed è uno studente di giurisprudenza presso l’università di Bologna. Il quale dopo aver letto la notizia della Ferrari dimenticata ha scoperto con sommo stupore che la Rossa si trovasse in Bulgaria, a Sofia. Trovandosi anche lui in Bulgaria in quei giorni ha pensato di indagare e di andare a vedere di persona il relitto a quattro ruote. “Fa impressione vederla in mezzo alle altre macchine, mette quasi soggezione”, ha raccontato ai microfoni del Corriere della Sera.

Dopo aver letto sui social la notizia abbiamo deciso di andarla a cercare, per vederla. Io sono un grande appassionato di Formula 1, ha spiegato lo studente. Una volta scoperta la posizione esatta del luogo in cui la Ferrari di Schumacher era stata abbandonata ha deciso di recarcisi di persona.

“Si trova in periferia, a 15 minuti dal centro di Sofia. Purtroppo, quando siamo andati noi era domenica e il concessionario era chiuso, cancello sbarrato e filo spinato. Ma qualche foto volevo portala a casa lo stesso, del resto avevo scelto il periodo giusto per essere in Bulgaria. Era all’interno di un parcheggio e ho capito che è lì almeno da agosto”.

Ferrari sotto la neve
Ferrari abbandonata – Sportitalia.it

Si tratta in effetti di una replica esatta della Ferrari guidata da Schumacher e Rubens Barrichello che corse il mondiale del 2005. Un tempo era stata esposta in uno dei più grandi concessionari di Sofia per poi essere abbandonata inspiegabilmente nel retrobottega.

Del resto le repliche non si possono utilizzare previo il consenso della scuderia di Maranello: i loghi della Rossa rappresentano infatti una proprietà intellettuale. Ci si domanda a questo punto che fine farà questa macchina che sta diventando quasi una sorta di attrazione di Sofia: qualcuno la rimetterà in sesto o verrà definitivamente distrutta dalle intemperie?