Ultimo, ricordi giallorossi: il segreto sulla Roma e non solo

357

È disponibile il docufilm dedicato a Ultimo, in cui il cantautore racconta la sua storia tra pubblico e privato: c’è un segreto sulla Roma

Tra i tifosi della Roma si registrano tantissimi vip, che seguono in maniera costante la squadra giallorossa attualmente guidata da mister José Mourinho. A maggior ragione in momenti come questi, con la ‘Magica’ che è riuscita a raggiungere la finalissima di Europa League. Tale traguardo, molto prestigioso, ha generato parecchio entusiasmo nel popolo romanista, a cui appartiene anche Niccolò Moriconi.

Ultimo e il segreto sulla Roma: ricordo commovente
Ultimo svela il segreto sulla Roma (ANSA) – Sportitalia.it

Probabilmente c’è ancora chi non sa di chi si tratta leggendo il suo nome di battesimo. Ma basta semplicemente citare il nome d’arte per ricordarsi immediatamente di lui. Stiamo parlando di Ultimo, noto cantautore romano nato nel quartiere di San Basilio il 27 gennaio del 1996 (27 anni).

Una carriera finora di grandissimo successo, che lo ha portato addirittura a cantare allo Stadio Olimpico, di fronte a migliaia di persone follemente innamorate della sua musica. Capace di fondere alla perfezione il rap e il cantautorato italiano (da cui ha preso sempre ispirazione), Ultimo è riuscito a vincere nel 2018 il Festival di Sanremo nella categoria ‘Nuove Proposte’, grazie al brano Il ballo delle incertezze.

Da qui la fama del cantante, che spesso e volentieri si accompagna col pianoforte, crebbe a dismisura. In tal senso, hanno influito non poco pure gli album Pianeti e Peter Pan, ricchi di canzoni alquanto emozionanti. Insomma, la storia di Ultimo è davvero fantastica, motivo per cui meritava di essere raccontata più approfonditamente in un docufilm.

Ci ha pensato Prime Video a pubblicarlo nelle scorse ore, prendendo il titolo da un celebre brano di Ultimo (‘Vivo con i sogni appesi‘). Per celebrare tutti i suoi successi, l’artista ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni de ‘Il Corriere della Sera’, svelando che il suo primo ricordo da bambino è stata proprio la Roma.

Ultimo e il segreto sulla Roma: ricordo commovente

Siamo nel 2001, quando i giallorossi dell’allora allenatore Fabio Capello vinsero il terzo Scudetto. Il papà di Niccolò – che aveva solo cinque anni – non ha potuto portarlo con sé allo stadio, ma una volta tornato a casa gli regalò una zolla del prato dell’Olimpico, avvolta in una sciarpa giallorossa.

Ultimo e il segreto sulla Roma: ricordo commovente
Ultimo svela il segreto sulla Roma (ANSA) – Sportitalia.it

Non solo calcio, perché nel corso della lunga chiacchierata il cantante parla pure di quelli che, citando Venditti, definisce i suoi fallimenti. “Mi sono presentato tre volte ad Amici, due volte a XFactor, altre due a Sanremo Giovani quando c’era Carlo Conti e non mi hanno mai preso“, ha dichiarato Ultimo. Ben sette rifiuti: davvero clamoroso, se si pensa a come sono andate poi le cose.

Ma com’è nato il nome d’arte di Moriconi? Lui stesso ha raccontato che con gli amici del famoso parchetto, di cui va tremendamente fiero, si chiamavano Les Miserables. Di conseguenza, lui inizialmente aveva pensato al nome ‘Miserabile’, ma suonava decisamente male. Ultimo, invece, gli è parso perfetto fin da subito. Dopodiché, l’artista si sofferma anche sull’amore profondo per la musica e per la sua attuale fidanzata Jacqueline, figlia di Heather Parisi. Due colpi di fulmine molto potenti.