MotoGP Olanda: ad Assen 6 vincitori diversi negli ultimi 6 anni!

Nessuna sosta per la MotoGP, la quale tornerà subito protagonista questo weekend con l’affascinante circuito di Assen, in Olanda. Dopo la tappa del Sachsenring, che ha visto trionfare Jorge Martin, c’è grande curiosità nel capire effettivamente chi possa imporsi si una pista molto particolare. 

Qui, infatti, si registrano ben sei vincitori differenti nelle ultime sei edizioni. Dal 2016, hanno trionfato nell’ordine: Jack Miller, Valentino Rossi, Marc Marquez, Maverick Vinales, Fabio Quartararo e “Pecco” Bagnaia. Insomma, di certo non si può dire che si tratti di un circuito che annoi, vista la sua totale imprevedibilità. 

È impressionante notare come soltanto pochissimi piloti siano riusciti a garantire una certa costanza ad Assen, infilando più vittorie di fila: parliamo di Duke, Surtees, Agostini e Doohan. Lo stesso Valentino Rossi, campione qui per ben otto volte, non è mai riuscito a vincerne più di due di fila. 

Forse questo dato particolare potrà essere da sprone a Bagnaia, il quale trionfando in Olanda, potrebbe diventare il primo pilota a vincere qui per due volte di fila, dalla stagione 2004-2005, ovvero dal doppio successo di Rossi. Il piemontese viene dal secondo posto in Germania e attualmente conserva 16 punti di vantaggio sul compagno Jorge Martin, in classifica iridata.

Sicuramente il doppio successo di quest’ultimo in Sprint Race e nella gara di domenica scorsa, ha riaperto tutti i discorsi vittoria di questo emozionante mondiale. Martin ha dimostrato di essere quasi impeccabile nel corpo a corpo e la possibilità che lotti fino alla fine per il titolo non è così folle. 

Per quanto riguarda le altre pretendenti, va detto che soltanto la KTM stia provando a fare qualcosa di meno disastroso rispetto a Yamaha e Honda, le quali sembrano essere indietrissimo sotto il profilo tecnico. Binder attualmente è quinto in classifica iridata, con 96 punti, mentre Miller è settimo con 79 punti. Probabilmente ci si aspettava qualcosa di più dopo la stagione passata. 

Abbiamo accennato precedentemente alla Honda, ancora non all’altezza di poter competere con Ducati. Il ritorno di Marquez in Germania è stato sicuramente tutt’altro che memorabile, ma la voglia dello spagnolo di riscattarsi potrebbe in qualche modo incidere. Ricordiamo che il sei volte campione del mondo ha trionfato in passato per due volte ad Assen. 

Complicata una possibile affermazione di Fabio Quartararo: il francese della Yamaha non sta mantenendo le aspettative sui livelli dello scorso anno e chissà che non possa far meglio dove ha vinto nel 2021.

Impostazioni privacy