Alcaraz-Nadal, l’annuncio di Rafa è da brividi: si può fare

Uno è a fine carriera, l’altro è solo agli inizi. Carlos Alcaraz e Rafael Nadal hanno però diverse cose in comune

Entrambi sono esplosi subito ed hanno vinto Slam prima dei 20 anni ed entrambi sono grandi appassionati di calcio. Per molti Carlos Alcaraz è l’erede di Rafael Nadal, sebbene gli stili dei due sono completamente diversi.

Nadal e l'ipotesi con Alcaraz
Nadal-Alcaraz, spunta una suggestiva ipotesi (Ansa) Sportitalia

Allo stesso tempo però i due hanno una grande tenacia e un grande voglia di vincere. Nadal è stato uno dei primi a congratularsi con Carlos per la vittoria degli Slam, prima negli Us Open dello scorso anno e quest’anno con la storica impresa di Wimbledon. Con pochi match giocati in carriera a Wimbledon Alcaraz ha sbalordito tutti ed ha vinto il torneo londinese, battendo in finale Novak Djokovic.

Nadal è invece infortunato da inizio stagione e il suo rientro – a meno di clamorosi colpi di scena – sarà agli inizi del 2024. In queste ore Rafa ha rilasciato diverse interviste, una delle quali al giornalista Nacho Albarran; lo spagnolo ha trattato di vari temi, ed ha parlato anche di una intrigante possibilità per il futuro.

Rafa Nadal e l’occhio alle Olimpiadi

Rafa Nadal e Carlos Alcaraz, in tanti sognano di vedere la coppia nel doppio maschile delle Olimpiadi del 2024. Rafa ha parlato ed ha aperto a questa clamorosa ipotesi: “Non ho avuto conversazioni in questo senso, ma mi piacerebbe. Sarebbe davvero una buona motivazione. Rafa ha poi parlato dei risultati del giovane talento:

“Non sono sorpreso da quello che ha fatto Carlos in questa stagione, è un gradino sopra gli altri. L’unico avversario di Carlos è Novak Djokovic. Comanda il gioco e il 90 % delle sue partite dipendono esclusivamente da lui”.

Nadal apre al doppio
Rafa Nadal, annuncio da sogno su Alcaraz (Ansa) Sportitalia

Rafael Nadal è fermo a causa di un infortunio allo psoas subito nel match valido per il secondo turno degli Australian Open 2023, l’infortunio durante il match contro l’americano MacKenzie McDonald. Un infortunio molto più lungo del previsto ed ora c’è curiosità per quando e come lo spagnolo tornerà in campo”. Proprio di questo lo spagnolo ha parlato affermando:

“Mancano due mesi alla fine della stagione e spero che io abbia la possibilità di prepararmi al meglio in vista della prossima stagione. Spero che avrò la possibilità di allenarmi ed essere in piena condizione, poi ovviamente valuterò l’evolvere delle cose e deciderò il mio futuro”. Nadal ha parlato del 2024 come sua ultima stagione, ma ha chiarito che non si tratta di scelta ufficiale e che tutto dipenderà dalle sue condizioni fisiche.

Impostazioni privacy