Camarda convocato, il Milan svela alla Serie A il suo talento più cristallino

Il talento non ha età, Camarda è pronto”, è molto chiaro Stefano Pioli quando annuncia la convocazione di Francesco Camarda per Milan-Fiorentina. In un Diavolo in emergenza in attacco, l’importanza di poter contare su un settore giovanile finalmente florido conta. Il talento di Francesco Camarda è talmente precoce ha avuto bisogno anche della deroga della Lega per essere convocato.

MILAN, CAMARDA È IL TUO FUTURO?

Dagli ambienti rossoneri trapelava nelle scorse settimane l’intenzione di attendere ancora per la convocazione di Francesco Camarda. L’emergenza in attacco tra squalifiche ed infortuni ha portato il Milan ad anticipare i tempo e chiamare il centravanti prodotto in casa.  Ma Francesco è abituato a bruciare le tappe, nella scuola calcio e fino all’anno scorso, Camarda ha messo assieme numeri da capogiro. Chiaro, si tratta di partite tra giovanissimi, ma Francesco sembra avere da sempre un feeling pazzesco col gol.

A 15 anni compiuti da qualche mese Francesco si è preso pian piano il suo spazio in Primavera: come sa fare lui a suon di gol. Domani si siederà in panchina ma potrebbe subentrare e stabilire il record di precocità d’esordio in Serie A. Il record ora è di Wisdom Amey, capitano della Primavera del Bologna, ma occhio domani a Camarda. Il giovane milanese fino ha segnato 9 gol in stagione, in primavera. 3 sono arrivati nel palcoscenico più importante: la Youth League. La perla è arrivata nella gara coi coetanei del PSG con una rovesciata volante da stropicciarsi gli occhi.
Il Milan però non deve fare l’errore di caricare di pressioni, anche solamente minime, Camarda. Lui, che per fare la prima apparizione in prima squadra ha scelto la maglia numero 73, deve gestire l’emozione e continuare la sua crescita senza perdere la testa.