Fiorentina, pass in tasca: adesso punta alla vetta

Viola bella e qualificata. Una sfida ostica e insidiosa quella del Franchi contro il Genk, con la Fiorentina trascinata da un Nico Gonzalez che allo scadere ha trasformato il penalty nel pass per il turno successivo.

Adesso rimane da conquistare la vetta della classifica per fare in modo di volare direttamente agli ottavi di finale di Conference League e riportare, almeno momentaneamente, il focus sul campionato.

La partita: la Fiorentina si impone in rimonta

A sbloccare per primi il match sono gli ospiti con la rete di Kayembe, ma gli uomini di Vincenzo Italiano accelerano e perdono di vista l’obiettivo. Sul tramontare della prima frazione di gioco è Martinez Quarta a ristabilire la parità e siglare il momentaneo 1-1.

Nella ripresa nervi tesi e ritmi alti. Il fedelissimo di Italiano, Nico Gonzalez, manda definitivamente in archivio il discorso qualificazione dagli undici metri. Adesso manca solo la ciliegina sulla torta in Ungheria, dove contro il Ferencvaros, basterà anche un pari per proiettare la Viola direttamente agli ottavi di fianle.

Soddisfatto Italiano, adesso si pensa alla prossima

Soddisfatto anche il tecnico dei toscani che al termine del match ha commentato così: “Grandissimo secondo tempo. All’intervallo abbiamo detto che stavamo lasciando qualche situazione di troppo a loro. Abbiamo concesso un gol, ma abbiamo reagito subito e poi nel secondo tempo abbiamo giocato bene. Il secondo gol è arrivato su una giocata corale. Dobbiamo ancora giocare l’ultima, per chiudere primi nel girone”.

Insomma, Italiano gioisce ma non perde di vista il focus. La qualificazione diretta agli ottavi lascerebbe maggior spazio alla Fiorentina per concentrarsi in campionato durante la fase cruciale con l’obiettivo di non perdere di vista il focus sulla zona Europa.