Mondo dello sport in lacrime: “Operazione per il cancro”

Ancora una volta il mondo dello sport è scosso da un annuncio drammatico: sta lottando contro il cancro e non sarà facile

I tifosi li vedono in campo, belli, felici e vincenti. Così pensano sempre che i grandi campioni siano indistruttibili, immuni alle malattie e invece sempre più spesso scoprono che sono comuni mortali. Ed è successo di nuovo, perché una grandissima del passato sta affrontando un momento molto delicato per i suoi problemi di salute.

Tifosi in lacrime, è arrivata la notizia peggiore: nessuno lo immaginava
Tifosi in lacrime, è arrivata la notizia peggiore (Ansa Foto) – Sportitalia.it

Due anni fa in effetti i medici avevano scoperto un tumore maligno alle ovaie. I lunghi trattamenti di chemio, un’operazione delicata ma alla fine anche la notizie migliore. La malattia era alle spalle e poteva tornare a fare la sua vita di sempre.

Oggi però l’allarme in casa di Chris Evert, perché di lei stiamo parlando, è tornato a suonare fortissimo. Dopo aver perso nel 2021 sua sorella, Jeanne Evert Dubin, che era morta a soli 62 anni colpita dalla stessa malattia, la grande campionessa americana di tennis deve fermarsi ancora. I medici allora le avevano detto che c’era una possibilità di recidiva pari al 10%, quindi bassa, ma la malattia è tornata.

“Anche se questa è una diagnosi che non avrei mai voluto sentire ha spiegato lei stessa – mi sento ancora una volta fortunata che sia stata rilevata in tempo. Cercherò di essere pronta per il resto della stagione del Grande Slam”.

Chris salterà gli Australian Open, per potersi curare, ma rimane una delle risorse più preziose per l’emittente sportiva ESPN e vuole a tutti i costi tornare oin campo, anche se solo dietro ad un microfono.

Mondo dello sport in lacrime: una grande rivalità, lo stesso destino incredibile

I più giovani la conoscono forse soltanto di nome. Ma Chris Evert, che per una decina di anni dopo il suo primo matrimonio è diventata anche Evert-Lloyd, è stata un simbolo del tennis mondiale. Ha dominato il circuito nella seconda metà degli anni ’70 e per buona parte degli anni ’80 con una leggerezza e una classe uniche.

Chris Evert e Martina Navratilova: amiche oltre il tennis
Chris Evert e Martina Navratilova (Ansa Foto) – Sportitalia.it

Per lei parlano le immagini ma anche i risultati. In tutto 18 titoli dello Slam a cominciare dal Roland Garros e da Wimbledon vinto nel 194. In seguiti, altri sei successi sulla terra parigina (l’ultimo nel 1986) e due sull’erba londinese, ma anche sei US Open e 2 Australian Open. In carriera 154 titoli sul circuito femminile e ben 8 Federation Cup con gli Stati Uniti.

Mito lei e mito anche la sua più grande avversaria di sempre, una mancina che ha riscritto la storia di questo sport. Perché il tennis femminile di quegli anni è stato Chris Evert contro Martina Navratilova, una destra che giocava divinamente da fondo campo e una mancina che a rete era insuperabile.

Hanno condiviso tutto, una grande amicizia continuata negli anni successivi fino ad oggi così come la malattia. La Navratilova infatti è guarita da un doppio tumore che l’aveva colpita lo scorso anno. L’abbiamo vista lo scorso maggio agli Internazionali a Roma, ancora un po’ debilitata ma viva e si è ripresa bene. Un bel segnale anche per l’amica.