Sinner afflitto dalla nostalgia: “Mi è mancato”, che rivelazione

Jannik Sinner è uno dei protagonisti più attesi per il 2024: la sua ultima confessione è finita sotto la lente di ingrandimento dei fan

L’anno d’oro di Sinner si è concluso con l’ambizione di poter rivivere altri magici momenti già dalle prossime gare. Il tennista altoatesino è carico e determinato, e le sue ultime dichiarazioni confermano il suo benessere psico-fisico.

Sinner afflitto dalla nostalgia: "Mi è mancato", che rivelazione
Confessione particolare per Sinner (ansa foto) sportitalia.it

La conquista della Davis ha rappresentato sinora il punto più alto della sua carriera ma non quello finale. Jannik Sinner ha ancora tanta voglia di dimostrare il suo talento, l’obiettivo è di scalare le vette del tennis mondiale e arrivare già nei prossimi mesi almeno sul podio nel ranking Atp.

Sinner è al quarto posto ma sa di poter insidiare Djokovic, Medvedev e Alcaraz. L’allenamento congiunto effettuato ad Alicante con il tennista spagnolo ha confermato anche l’amicizia tra i due ma in campo la musica sarà ben diversa. Il periodo festivo per Sinner è alternato tra la preparazione e una attività a cui non avrebbe rinunciato per nulla al mondo.

Sinner in relax, la sua ammissione

Sinner ha confessato come non avrebbe mai saltato uno degli appuntamenti storici, che era stato svelato nel corso delle ultime settimane. Jannik si tiene in forma ma non soltanto con la racchetta in mano, c’è un’altra passione che è messa ben in risalto proprio in questo periodo. Il campione azzurro ha indossato tuta e scarponi: la sciata sul monte Pusteria è un classico delle feste per lui.

Sinner afflitto dalla nostalgia: "Mi è mancato", che rivelazione
Jannik Sinner è concentrato anche su altro (ansa foto) – sportitalia.it

Il fenomeno italiano ha ammesso come gli sia mancato il clima delle montagne: la vista della neve è un colpo d’occhio spettacolare per lui. L’altoatesino in un video su Instagram ha dato un saggio delle sue abilità anche a fronte del rigido clima invernale.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Jannik Sinner (@janniksin)

La sciata in mezzo ai monti vale così come preparazione fisica ma anche mentale, Sinner ha indossato gli scii e ne ha tratto sicuramente giovamento soprattutto a livello psicologico.

L’avventura in montagna è stata così una tappa piacevole che servirà per arrivare carico al primo grande appuntamento della stagione. L’esibizione nel Koonyang sarà solo l’antipasto per il primo grande obiettivo di stagione: gli Open d’Australia. La competizione inizierà a metà gennaio, Sinner sarà uno dei candidati alla vittoria finale. La velocità mostrata sugli scii potrebbe essere un anticipo benaugurante per quanto i tifosi vedranno in campo ma con la racchetta in mano.