Atalanta: James regalo per la mediana, fissato il prezzo per Scalvini

Missione futuro per una dea che punta a una carta d’identità sempre più giovane. In casa Atalanta si alza la cornetta e oltremanica arriva la prima risposta per un rinforzo in mediana. È Jordan James, il diciannovenne gallese del Birmingham.

Un rendimento costante e proficuo in Championship (Serie B inglese) che ha stuzzicato l’interesse dell’Atalanta. Una nuova freccia per l’arco di Gianpiero Gasperini, pronto a testare la duttilità del gioiellino dei Blues. Mediano di natura, adattato anche come mezzala e sulla trequarti.

Call positiva tra le parti: le cifre

Insomma, in casa nerazzurra dopo aver disinnescato l’allarme in difesa con l’arrivo di Hien, si pensa al mercato in prospettiva. Investimenti per il futuro, quello di James in particolare, è stato delineato grazie a una call tra le parti che lascia buone sensazioni. La proposta della dea è di circa 5 milioni con possibile aggiunta di bonus.

Scalvini, desiderio di mezza A e del Manchester UTD, l’Atalanta lo blinda

Invece, a bussare alla porta bergamasca sono in molti, la fila è tutta per Giorgio Scalvini. Dalla avance dell’Atletico a quelle del Manchester United ma la società ha le idee chiare: il talentuoso difensore non si tocca.

Il concetto rimane lo stesso di quello che vede Koopmeiners protagonista. La porta per entrambi è ben blindata e la Dea potrebbe pensare di riaprirla solo davanti a offerte ritenute irrinunciabili.

Il prezzo per Scalvini è stato fissato e supera i 60 milioni di euro. Adesso, non resta che capire se, come facilmente pronosticabile, le big di Serie A distoglieranno lo sguardo rivolgendolo altrove, mentre i forti interessi esteri continueranno a tastare il terreno.