Milan, Terracciano potrebbe essere il secondo rinforzo di gennaio

Ieri sera il Milan ha avuto la meglio sul Cagliari di Claudio Ranieri ed è acceduto ai quarti di finale di Coppa Italia rinsaldando la panchina di Stefano Pioli dopo gli scricchiolii di Natale. Ma la dirigenza del Milan in questo momento sta guardando anche al calciomercato e, dopo il ritorno di Matteo Gabbia, punta all’acquisto di Filippo Terracciano dall’Hellas Verona. Un acquisto per il presente e per il futuro, vista l’età del difensore dei gialloblù.

IL MILAN PER TERRACCIANO DEVE SUPERARE LA FIORENTINA

La squadra rossonera in questa sessione di calciomercato di gennaio vuole rinforzare la linea difensiva. Per farlo però nella sessione invernale, i rossoneri devono cambiare politica rispetto all’estate: non calciatori già pronti in rampa di lancio, ma giovani da lanciare. In questa categoria rientra anche Filippo Terracciano, 20enne, duttile difensore veronese.
Il Milan non è la sola squadra su Terracciano, in vista di questa finestra di calciomercato su di lui era arrivata anche la Fiorentina. I viola, in cerca di un difensore esterno destro, avevano offerto 2,5 milioni per Terracciano. I rossoneri però, secondo quanto riportato da Sportitalia nel pomeriggio di ieri, hanno quasi raddoppiato la proposta della Fiorentina superando nettamente la concorrenza.

L’accordo è possibile, a meno di rilanci della formazione della Fiorentina. L’accordo tra la dirigenza rossonera e l’entourage non è un problema. Resta invece da capire se l’offerta da 4 milioni del Milan, convincerà l’Hellas Verona a cedere a metà stagione Terracciano, uno dei titolari più importanti dei gialloblù.

PERCHÉ TERRACCIANO PUÒ DIVENTARE UN DIAVOLO?

Fisico, solido, rapido e tecnico, Filippo è un difensore duttile. Nato esterno destro, oggi svolge con profitto anche il ruolo di terzino destro a quattro. Filippo si è recentemente adattato alla grande come centrale in una difesa a tre. Più precisamente il 20enne difensore veronese è stato utilizzato in più di un’occasione come braccetto della linea difensiva. In precedenza, Terracciano aveva anche ricoperto il ruolo di centrocampista, prima di spostarsi definitivamente sulla fascia e poi aumentare la varietà delle soluzioni tattiche nel bagaglio con l’interpretazione di difensore centrale.

Coi suoi 186 centimetri e 68 chili, Filippo è un difensore abile nel gioco aereo e nei contrasti. Terracciano, inoltre, si è dimostrato un giocatore con buona conoscenza del ruolo di centrocampista e anche dei tempi di inserimento offensivi.
Il difensore verone è considerato dalla dirigenza milanista un profilo adatto a migliorare la varietà delle soluzioni del reparto arretrato rossonero. Terracciano è un investimento per l’oggi, per completare la difesa del Milan in profonda emergenza per gli infortuni. Ma anche per il domani essendo un classe 2003 su cui è possibile progettare un percorso di crescita e sviluppo in rossonero.