Red Bull-Verstappen, colpo di scena: l’annuncio lascia basiti

L’accoppiata Verstappen-Red Bull sembra destinata a ripetere nel 2024 il trionfo mondiale della scorsa stagione. Le rivali sono avvertite

La Formula 1 sta già scaldando i motori in vista del mondiale che prenderà il via il 2 marzo prossimo in Bahrain. E come accaduto negli ultimi due anni la Red Bull si presenta ai nastri di di partenza nel ruolo di principale favorita per la conquista del titolo. Anzi, dei due titoli in palio: piloti e costruttori. L’egemonia della scuderia anglo-austriaca sembra insomma poter procedere senza intoppi, al netto di possibili sorprese che nello sport sono comunque possibili.

Verstappen rende la Red Bull imbattibile, il giudizio dell'ex pilota lascia i tifosi senza parole
Il campione del mondo in carica Max Verstappen: arriva l’annuncio (LaPresse) – Sportitalia.it

A rendere ancora più competitiva la vettura di Milton Keynes è senza dubbio la sua prima guida, Max Verstappen. Il pilota olandese campione in carica è stato finora il grande valore aggiunto, l’elemento che ha realmente fatto la differenza. Basti pensare che delle 21 vittorie ottenute nel 2023 ben diciannove portano la firma di Super Max e solo due quella del compagno di squadra, Sergio Perez.

Una sproporzione esagerata, frutto quasi certamente della differenza di classe e di capacità tra i due piloti. Proprio la distanza siderale tra l’olandese e il messicano alimenta i dubbi sulla reale competitività della Red Bull. Più di qualcuno sospetta che a determinare la schiacciante superiorità del team austriaco nei confronti dei rivali sia proprio Verstappen e che senza di lui la corsa al titolo mondiale sarebbe aperta a qualsiasi risultato.

Verstappen rende la Red Bull imbattibile, il giudizio dell’ex pilota lascia i tifosi senza parole

Uno dei più convinti assertori di questa teoria è Jan Lammers, ex pilota di Formula 1 attivo negli anni ottanta, anche lui olandese come Verstappen. Secondo Lammers la Red Bull deve ringraziare la presenza in squadra di Super Max, altrimenti non avrebbe stravinto con irrisoria facilità gli ultimi due campionati del mondo. “Credo che la vettura sia molto meno dominante di quanto possa sembrare”.

Verstappen domina su Perez
Max Verstappen e Sergio Perez: arriva l’annuncio (LaPresse) – Sportitalia.it

“Il GP di Singapore vinto dalla Ferrari di Sainz – prosegue Lammers nella sua analisi riportata da ‘Formula1passion’ – ha dimostrato ampiamente che anche la Red Bull può essere vulnerabile. La cavalcata solitaria di Max Verstappen è stata possibile anche dai piloti alle sue spalle. Se togliessimo Max scopriremmo che sarebbe stato un campionato normale”. Alla fine secondo Lammers è proprio l’elemento umano ad aver fatto la differenza: “Quello che divide Verstappen e Perez è proprio la diversa qualità nella guida. Max ha una sensibilità nel condurre la macchina che Perez non ha”.