Berrettini, è successo poco fa: è la conferma definitiva

Le condizioni fisiche di Matteo Berrettini sono accompagnate dal punto interrogativo. Si spera che la nuova stagione sia quella del riscatto

Matteo Berrettini è un’incognita. Almeno in questo momento il futuro del ventisettenne tennista romano è legato a tante, troppe variabili per pronosticare con certezza un suo ritorno ad altissimi livelli. L’ex finalista di Wimbledon non disputa un incontro da oltre quattro mesi, dal secondo turno degli Open degli Stati Uniti quando durante il match contro il francese Arthur Rinderknech fu costretto al ritiro a causa di un grave infortunio a una caviglia.

Berrettini torna in campo
Matteo Berrettini ha superato i problemi fisici (LaPresse) – Sportitalia.it

A distanza di centoventi giorni dall’ennesimo stop causato da problemi fisici Berrettini si sente pronto a tornare in campo non senza però aver dovuto fare i conti con un altro contrattempo, un dolore a un piede che gli ha impedito di prendere parte al torneo Atp di Brisbane, l’evento che precede il grande appuntamento degli Australian Open.

A quanto pare, per fortuna, anche quest’ultima problematica fisica sembra in via di risoluzione. Sta di fatto che attraverso i suoi profili social il tennista romano, che attualmente è scivolato oltre la centesima posizione nel Ranking Atp, ha annunciato la sua partenza per il continente oceanico. Nello scatto pubblicato su Instagram Berrettini si trova all’aeroporto romano di Fiumicino, zaino in spalla, pronto ad imbarcarsi su un aereo che lo porterà in Australia.

Berrettini vola in Australia, ma i dubbi restano: i tifosi sono tutti con lui

Se tutto dovesse andare per il verso giusto dovrebbe fare il suo esordio agli Australian Open a metà gennaio. Tra l’altro, diversamente da quello che si pensava, non dovrà passare per le forche caudine delle qualificazioni. Berrettini entrerà infatti direttamente nel main-draw come quinto azzurro insieme a Jannik Sinner, Lorenzo Musetti, Matteo Arnaldi e Lorenzo Sonego. Il sorriso stampato in volto prima della partenza fa ben sperare in vista di Melbourne, ma permangono i dubbi sulle sue reali condizioni fisiche.

Berrettini in Australia
Berrettini è pronto per gli Australian Open (Instagram) -Sportitalia.it

Del resto quattro mesi senza giocare non sono un’inezia e far coincidere il ritorno in campo con un torneo del Grande Slam al meglio dei cinque set può rappresentare un problema, Tutti i tifosi italiani sperano invece che Berrettini possa ben presto dissipare i dubbi in proposito. Al suo fianco il tennista romano avrà il nuovo allenatore, Francisco Roig, ex coach di Rafa Nadal che ha preso il posto di Vincenzo Santopadre. Non ci resta che incrociare le dita.